Tutte 728×90
Tutte 728×90

Anche lo Scalea passa a Corigliano (1-3). Traballa la panchina di Aita. Il racconto del match

Anche lo Scalea passa a Corigliano (1-3). Traballa la panchina di Aita. Il racconto del match

Continua il periodo negativo per il Corigliano che cede anche allo Scalea nel derby dei due mari. Sempre più in dubbio la panchina di mister Aita, contestato a fine gara dai tifosi di casa.

 

Ennesimo ko per uno spento Corigliano battuto in casa 3 a 1 da un prestante Scalea. Nella dodicesima d’andata d’Eccellenza calabrese, a margine di una prova scialba, jonici superati dai volitivi tirrenici che incamerando l’intera posta in palio avanzano in piena zona play- off. La squadra di mister Aita sbaglia completamente l’approccio alla gara restando spesso immobile e senza iniziativa. In altre occasioni, anche contro altre corazzate del torneo, si era visto ben altro comportamento in campo dei coriglianesi. Assodato che l’organico va rinforzato in tempi celeri con elementi d’esperienza, per il Corigliano la classifica si fa pesante vista la terzultima posizione in graduatoria. Per la cronaca, neanche il tempo di imbastire la prima vera azione che lo Scalea,  causa una dormita generale della difesa di casa, passa subito in vantaggio con Di Giacomo. Reazione timida dei coriglianesi che non decollano e con un reparto avanzato troppo molle e senza una vera punta di ruolo. La formazione di Vanzetto, pur senza Piccirillo, produce gioco creando altre occasioni e raddoppiando con il solito Mandarano di testa su azione fotocopia alla prima. Nella ripresa, il Corigliano sembra avere un piglio diverso e riesce ad arrivare in area avversaria con maggiore insistenza tanto da procurarsi un rigore con Zangaro che Carrozza si fa respingere dal portiere Corno. Biancazzurri che non riescono ad essere incisivi nonostante la buona volontà e bianconeri abili nell’amministrare il risultato ripartendo spesso con ficcanti trame. Ospiti che sfiorare la terza marcatura che arriva ancora con Di Giacomo autore di una doppietta. Corigliano che si rigetta in avanti e riesce ad andare in rete con Canale. Accorciate le distanze, i locali producono altre conclusioni in mischia ma senza effetti sperati. A fine gara contestazione dei tifosi nei confronti di mister Aita. Si attendono novità eventuali sia sulla guida tecnica che sul versante societario. Dopo l’ingresso dei nuovi imprenditori, infatti, l’attesa resta focalizzata sia sul nuovo assetto dirigenziale che sugli obbiettivi di  mercato. Con un organico striminzito urgono giocatori di esperienza e categoria per risollevare le sorti di una stagione ancora tutta da giocare. Ambiente sportivo coriglianese che spera in buone nuove a breve.  (Cristian Fiorentino)

Related posts