Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., Cosenza fuori dalla Unipol Cup. Capanna non demorde

Pallanuoto F., Cosenza fuori dalla Unipol Cup. Capanna non demorde

Il tecnico del Setterosa: «Siamo la squadra che ha maggior margine di crescita e con un po’ di ordine in più, con gli attributi e un miglioramento nei singoli , abbiamo mostrato il nostro valore».

Contro ogni pronostico l’Orizzonte Catania supera in rimonta Messina ed estromette la Cosenza Pallanuoto dalle finali di Unipol Cup. Le squadre terminano tutte a 6 punti e per la differenza reti Cosenza resta fuori dopo il match che Messina e Catania hanno disputato questa mattina. C’è grande delusione perché in tanti credevano che la squadra di Mirarchi potesse vincere contro Catania, ma così non è stato.

La formazione di Capanna aveva disputato delle prestazioni di qualità sabato pomeriggio, riuscendo ad avere la meglio dalla formazione etnea. E’ proprio da questo successo che il tecnico della Cosenza Pallanuoto riparte. «Questa vittoria pesa una tonnellata – ha detto – perché ha molti significati. Sotto il profilo dei risultati avrebbe potuto portarci alle finali. Dal punto di vista pratico, però, ha un valore immenso. È il successo del cuore e dell’orgoglio, della grinta di chi tira fuori gli attributi e nel momento in cui tutti crollerebbero si rianima e va a superare tutti gli ostacoli».

Capanna parla d’impeto e le sue parole sono d’amore, un sentimento che lo lega alla Cosenza Pallanuoto. «Io lo dico da tempo che abbiamo qualità. Lo ho sottolineato nel momento più delicato e lo ribadisco ora. Siamo la squadra che ha forse maggior margine di crescita e con un po’ di ordine in più, con gli attributi e un miglioramento nei singoli e nel gioco, abbiamo mostrato il nostro valore. Ho un gruppo di grandissime qualità umane, e io sono davanti a loro a guidarle e aiutarle sempre perché lo meritano e faranno di tutto per dare altre soddisfazioni ad una società impeccabile sotto ogni punto di vista».

Related posts