Tutte 728×90
Tutte 728×90

Derby e boxing day, il Cosenza incassa l’ok di due validi alleati

Derby e boxing day, il Cosenza incassa l’ok di due validi alleati

Stamattina il club rossoblù, forte del via libera ottenuto da Firenze, ha incontrato il Gos e la Prefettura. Restano ancora una serie di ostacoli per riportare il derby con il Catanzaro al 26 dicembre.

Si è svolto questa mattina un importante incontro tra la società del Cosenza e gli organi di vigilanza. L’oggetto della discussione è stato il derby con il Catanzaro. Come noto fu fissato inizialmente per il 26 dicembre, boxing day affascinante per tutti gli sportivi amanti del calcio anglosassone. Oltremanica, infatti, è usanza scendere in campo a Santo Stefano e nelle festività natalizie con riscontri eccellenti al botteghino.

Inutile sottolinearlo, in Italia la cultura calcistica non ha abituato nel tempo gli sportivi ad appuntamenti del genere. E’ probabile che se in mezzo non ci fosse stato l’atteso match con gli acerrimi rivali giallorossi, a pochi sarebbe importata la data di un normale incontro di campionato. Il problema è nato quando, per sposare le tesi avanzate dall’Assocalciatori, la Lega Pro è tornata sui propri passi abolendo il turno post-natalizio e anticipandolo al 22.

In seno alla tifoseria del Cosenza c’è stata una levata di scudi e il web ha amplificato il malcontento per una decisione che non solo penalizza quanti alle 14.30 di quel giovedì lavoreranno, ma anche chi con largo anticipo aveva prenotato un volo per non perdersi la partita più attesa dell’anno. La società rossoblù ha preso la palla al balzo e per tutelare i suoi sostenitori, e per salvaguardare giustamente un succulento incasso, ha perorato la causa di quanti vorrebbero gremire il Marulla nel giorno di festa.

Nelle scorse ore Via degli Stadi ha registrato il sì di due validi alleati in questa battaglia. Sia l’Assocalciatori che la Lega Pro, capendo la situazione, hanno dato il loro nullaosta. Insomma, da parte del sindacato che tutela i calciatori, da parte degli organizzatori del campionato e pure da parte del Catanzaro c’è l’ok a giocare il 26.

Si aspetta a questo punto il via libera della Questura, argomento trattato per un paio d’ore questa mattina dal delegato del Cosenza Luca Giordano, responsabile della sicurezza del club, con il Gos prima e in Prefettura dopo. Da quanto emerso restano delle perplessità e nessuno vuole esporsi più di tanto a prendere una decisione che in ogni caso comporterebbe dei provvedimenti di ordine pubblico. Nulla è scontato, tantomeno un nuovo boxing day, anche se l’idea di rinviare il derby a gennaio in una domenica in cui il campionato resterà fermo, non ha convinto né Guarascio e né Cosentino.

Sono i giorni decisivi: l’ipotesi del 26 resta viva, ma gli ostacoli non mancano così l’ottimismo di poter viver un pomeriggio fuori dal comune. (Antonio Clausi)

Related posts