Giudiziaria

Omicidio Avato, la sentenza: 30 anni a Buffone e 18 anni al killer

Si chiude il processo di primo grado sulla morte dell’uomo ammazzato la notte tra il 14 e 15 novembre del 2015 a San Cosmo Albanese. Il gup del tribunale di Castrovillari ha accolto la richiesta della pubblica accusa rappresentata dal procuratore capo di Castrovillari Eugenio Facciolla.

Il gup Labonia del tribunale di Castrovillari oggi ha emesso la sentenza di primo grado col rito abbreviato del processo sulla morte di Cosimo Avato, ammazzato tra la notte del 14 e 15 novembre del 2015 a San Cosmo Albanese. Il giudice ha accolto la richiesta della pubblica accusa, rappresentata dal procuratore capo di Castrovillari Eugenio Facciolla che nel corso della sua requisitoria aveva chiesto 30 anni per Salvatore Buffone, presunto mandante, e 18 anni per Cristian Dulan, killer reo confesso.

Carmine Avato, ucciso a San Cosmo Albanese
Carmine Avato, ucciso a San Cosmo Albanese

Secondo la ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Corigliano Dulan avrebbe ricevuto da Buffone la somma di 500 euro e sarebbe stato costretto a far fuori Avato poiché il presunto mandante avrebbe più volte minacciato il romeno nei giorni antecedenti alla data dell’omicidio.

Le parti civili erano costituite dai familiari della vittima e rappresentati dagli avvocati Maurizio Minnicelli, Aldo Zagarese, Vincenzo Ferri, Salvatore Barca, Roberto Borrelli, Emilia Francesca Aceto, Valentina Gemma Filardi e Francesco Mazzotta. Il collegio difensivo, composto dagli avvocati Chiara Penna e Giuseppe De Luca, preannuncia ricorso in Appello una volta depositate le motivazioni della sentenza che oggi mette il primo punto a un fatto di sangue che aveva scosso la piccola comunità di origine albanese. (Antonio Alizzi)

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina