Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Catania: le pagelle

Cosenza-Catania: le pagelle

Sono pochi i calciatori rossoblù che si salvano dalla sconfitta interna con i siciliani. Perina ha provato a fare l’ennesimo miracolo, ma non c’è riuscito.

Altra brutta partita del Cosenza, ma i primi 30′ sono stati davvero positivi. Poi, incassato il pareggio di Bergamelli, la luce si è spenta e molti calciatori non hanno raggiunto la sufficienza. Ai Lupi manca un rigore netto e solare su Statella. (Antonio Alizzi)

PERINA: VOTO 6 Quasi mai impegnato, può far poco sul gol del Catania dopo aver respinto un colpo di testa di Anastasia.
CORSI: VOTO 5.5 Anticipa spesso Mazzarani che nelle premesse doveva essere un cliente difficile. L’esterno basso controlla bene il suo avversario che per fare gol deve accentrarsi come nell’azione del 2-1. Nel secondo tempo paga un calo psico fisico generale. VOTO 5.5
TEDESCHI: VOTO 6 Particolarmente attento su Anastasi fino al momento del pari catanese. Tuttavia l’attaccante rossoazzurro fa poco per impensierirlo.
BLONDETT: VOTO 5.5 Esce palla al piede in più circostanze, sembra il più in forma della linea a quattro e dà la carica ai suoi compagni. Sul vantaggio del Catania commette un errore di valutazione.
D’ANNA: VOTO 5.5 Russotto lo conosciamo bene e l’esterno sinistro rossoblù prende le giuste misure sin da subito. Ci si aspetta di più in fase offensiva dove si fa vedere a corrente alternata.
CRIACO: VOTO 5 In ombra per tutto l’arco del match e giustamente sostituto con Cavallaro. Non è incisivo nella sua zona zone di campo dove avrebbe potuto mettere più determinazione.
CACCETTA: VOTO 5.5 Buon primo tempo del capitano che dà ordine al centrocampo ed equilibrio in fase difensiva. Nella ripresa sbaglia la gestione della palla e sembra meno lucido dei primi 45′.
CAPECE: VOTO 5.5 Ha il merito di tirare in porta consentendo a Baclet di segnare sulla ribattuta del portiere. Impreciso in fase di palleggio.
STATELLA: VOTO 5.5 Si procura un rigore così netto che solo l’arbitro non lo vede dopo pochi minuti di gara. Recupera e difende con grinta, ma cala vistosamente nella ripresa.
FILIPPINI: VOTO 5 È vivace in fase offensiva ma meno concreto di Baclet. Corre tanto ma spesso a vuoto, nella seconda frazione di gioco sbaglia molto.
BACLET: VOTO 6.5 Nel primo tempo fa ammattire i due difensori centrali del Catania. Tecnicamente fa cose egregie, ringhia su tutti i palloni risultando il migliore dei Lupi.
ROSELLI: VOTO 5 Chiude probabilmente la sua esperienza a Cosenza nel peggiore dei modi. Il ko contro il Catania è figlio di un momento negativo dove la squadra non è riuscita a mantenere i livelli di inizio stagione. In due anni, però, ha regalato momenti bellissimi come la vittoria della Coppa Italia e un campionato, quello scorso, davvero palpitante.

subentrati

CAVALLARO: VOTO 5.5 In campo per quasi mezz’ora senza particolari sussulti.
GAMBINO: VOTO 6 Sgomita con i centrali siciliani, ma non è messo nelle condizioni di rendersi pericoloso.
MUNGO: VOTO 5.5 L’uomo degli ultimi minuti stavolta non fa centro. Manda alle stelle un palla servitagli da D’Anna.

Related posts