Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Catania passa al Marulla. Roselli verso l’esonero (2-1)

Il Catania passa al Marulla. Roselli verso l’esonero (2-1)

Baclet illude i rossoblù che giocano bene fino al 30′. Poi Bergamelli e Mazzarani servono a Guarascio la possibilità di esonerare l’allenatore

Il Cosenza perde 2-1 col Catania e Roselli potrebbe aver vissuto la sua ultima gara sulla panchina dei Lupi. I suoi hanno giocato bene soltanto la mezzora iniziale, vale a dire fino al pareggio di Bergamelli. La partenza e il piattone di Baclet avevano illuso, nella ripresa, però, c’ha pensato Mazzarani a far calare la notte al Marulla, dove in tribuna c’era Erra che prendeva appunti

La lettura delle formazioni è caratterizzata da diverse sorprese. Tra i rossoblù c’è Perina in porta: la lussazione al mignolo non è risultata fatale al pipelet andriese. In difesa riecco Corsi agire da terzino destro e la coppia Tedeschi-Blondett in marcatura. A sinistra gioca D’Anna. A centrocampo Ranieri ha la febbre: tocca a Capece posizionarsi al fianco di Caccetta in mediana. Sulle fasce tocca a Criaco e Statella, mentre in attacco con Baclet c’è Filippini. Rigoli risponde con il 4-3-3 affidandosi all’ex Fornito e alla verve offensiva di Di Grazia, Mazzarani e Anastasi.

Il match comincia subito con le proteste del Cosenza: fallo di Parisi apparso netto ai danni di Statella entrato in area. Valiante di Salerno, accerchiato da Caccetta e compagni lascia proseguire. Stessa decisione poco dopo quando Blondett e Anastasi si abbracciano dalla parte opposta. I rossoblù però spingono e meritatamente passano al 18’ con Baclet, lesto sul tap-in dopo una rasoiata di Capece. Il pareggio arriva su un altro tap-in. Zuccata di Anastasi, miracolo di Perina e gol di Bergamelli.

La ripresa viaggia su ritmi bassi con le due squadre attente più che altro a non prenderle. Roselli al 17’ gioca una carta offensiva: fuori Criaco, ancora in ombra, dentro Cavallaro. La mossa non sortisce alcun effetto perché a passare è il Catania. Assist di Anastasi e facile gol di Mazzarani che trova ancora il bersaglio dopo quello di domenica scorsa. Le circostanze fanno sbilanciare i rossoblù con Mungo e Gambino al posto di Baclet e Capece. Elettrocardiogramma piatto, niente da fare. Finisce con il Marulla che fischia e con Roselli che a testa bassa rientra negli spogliatoi. (Antonello Greco)
CRONACA.
1′ Inizia il match. Cosenza in maglia rossoblù, Catania in divisa bianca
6′ Episodio molto dubbio in area catanese. Statella viene atterrato da un difensore siciliano ma il direttore di gara fa proseguire
8′ Punizione di Capece in area, palla che viene deviata in angolo. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
10′ Punizione di Capece in area di rigore, Caccetta colpisce di testa ma la sfera termina fuori
14′ Episodio dubbio anche in area di rigore del Cosenza. Proteste rossoazzurre per un presunto fallo di D’anna su Russotto
19′ Gooooooool del Cosenza. Gran tiro dalla distanza di Capece, Pisseri respinge dalle parti di Baclet che infila in rete
23′ Angolo di Criaco in mezzo Blondett colpisce di testa e Pisseri si salva in angolo. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
25′ Russotto ci prova dal limite ma il suo tiro termina alto
30′ Gol del Catania. Anastasi di testa chiama Perina al miracolo, Bergamelli da due passi fa 1-1.
31′ Caccetta di testa prova a sorpendere Pisseri che si deve superare per evitare il gol
37′ Tiro dal limite di Mazzarani, la sfera termina sul fondo
45′ termina il primo tempo senza recupero
SECONDO TEMPO
1′ Inizia la seconda frazione di gioco. Le due squadre rientrano in campo con gli stessi uomini
15′ Djordjevic prova il tiro, perina in due tempi blocca
17′ Primo cambio per il Cosenza. Esce Criaco ed entra Cavallaro
25′ Secondo cambio per il Cosenza. Esce Baclet e entra Gambino
28′ Gol del catania. Palla in profondità di Russotto per Anastasi che entra in area di rigore ed appoggia al centro dove Mazzarani deposita in rete
29′ Entra barisic ed esce Anastasi
30′ Dentro Mungo e fuori Capece
32′ Esce Mazzarani ed entra Di Cecco
38′ Cosenza vicino al pari. D’Anna mette in mezzo ma la sfera viene deviata e finisci di pochissimo a lato. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
43′ Ultimo cambio per Rigoli. Dentro Bastrini e fuori Russotto
44′ Occasionissima per Blondett che prova il tiro ma la sfera termina di pochissimo a lato
45′ Cinque i minuti di recupero
45’+5 Squadre negli spogliatoi. Il Cosenza va ko.

Il tabellino:
COSENZA (4-4-2): Perina; Corsi, Tedeschi, Blondett, D’Anna; Criaco (17’ st Cavallaro), Capece (30’ st Mungo), Caccetta, Statella; Filippini, Baclet (25’ st Gambino). A disp.: Saracco, Quintiero, Meroni, Madrigali, D’Anna, Ranieri, Collocolo. All.: Roselli
CATANIA (4-3-3): Pisseri; Parisi, Bergamelli, Drausio, Djordjevic; Bucolo, Scoppa, Fornito; Russotto (44’ st Bastrini), Anastasi (28’ st Barisic), Mazzarani (32’ st Di Cecco). A disp.: Martinez, De Rossi, De Santis, Nava, De Santis, Parisi, Silva, Piermarteri, Calil, Graziao, Paolucci. All.: Rigoli
ARBITRO: Valiante di Salerno
MARCATORI: 19’ pt Baclet (Cs), 30’ pt Bergamelli (Ct), 27’ st Mazzarani (Ct)
NOTE: Spettatori presenti 2158 con 250 catanesi. Incasso di 12.810 euro più 2642 di quota abbonati. Espulsi: -; Ammoniti: Scoppa (Ct), Blondett (Cs); Corner: 9-1; Recupero: 0’ pt – 5’ st

Related posts