Tutte 728×90
Tutte 728×90

Aprigliano, che carattere. La Brutium perde e protesta: «Vergogna»

Aprigliano, che carattere. La Brutium perde e protesta: «Vergogna»

I rossoblù vanno in svantaggio (segna Lepore) e reagiscono con veemenza trovando il gol con Attanasio. Subito dopo, però, errore dell’arbitro e colpo del ko di Stillitano. Furioso il dg della Brutium Catanzaro.

Aprigliano e Brutium si danno battaglia e non si risparmiano certo in campo. La sfida la vincono i padroni di casa nella ripresa, dimostrando una grande forza di volontà dopo il momentaneo pari di Attanasio. Alla vigilia ci si aspettava una bella gara e così è stato fin dalle prime battute. Entrambe le formazioni vanno a mille, segno che la cura Bacilieri per la squadra fondata dagli ultras della Curva Nord funziona. Al 10’, tuttavia, sono gli uomini di Domanico a sfiorare il vantaggio. Nicoletti calcia una punizione velenosa, Iusi però la neutralizza con un grande intervento. I rossoblù si affidano perlopiù alle ripartenze per cercare di innescare Filaretti.

I gol arrivano tutti nella ripresa, di certo ancor più movimentata. All’8’ i padroni di casa passano. Tarantino si fa tutta la fascia e crossa. Lepore riceve l’assist su un piatto d’argento e gonfia la rete. La Brutium si riversa in avanti e macina gioco, raccogliendo il meritato pareggio al 32’. Filaretti si batte come un leone e subisce fallo al limite dell’area da Porco. Sulla sfera va Attanasio che fa 1-1 e riceve i complimenti di tutti per la prodezza individuale.

E’ qui, purtroppo, che entra in gioco il signor Graziano di Rossano. Tre minuti più tardi, infatti, Trocini lancia Stillitano che si libera di Ponzio con una presunta scorrettezza, arriva davanti al pipelet della Brutium e lo fulmina. Gli ospiti non ci stanno e protestano veementemente: a farne le spese è Urso che viene mandato anzitempo sotto la doccia. In classifica (clicca qui per i risultati e la graduatoria) l’Aprigliano continua a sognare i playoff, mentre la formazione rossoblù resta a -4 dalla Juvenilia Roseto, la prima squadra che oggi non disputerebbe i playout.

Nel post-partita è il direttore generale Christian Catanzaro ad alzare la voce. «E’ una vergogna – ha detto – Non ho parole per qualificare la direzione di Graziano. E’ lo stesso arbitro di Belvedere-Brutium dove la mia squadra venne penalizzata incredibilmente. Stiamo valutando con la società di protestare ufficialmente per i reiterati torti subiti da tesserati AIA appartenenti alla sezione di Rossano. Ad ogni modo, mi preme ringraziare dirigenti, squadra e tifoseria dell’Aprigliano per l’ospitalità. Il rispetto reciproco ha generato una gara maschia, ma sempre corretta. C’ha pensato la giacca nera a rovinarla».

Il tabellino
APRIGLIANO-BRUTIUM COSENZA 2-1
APRIGLIANO: Mauro, Tarantino, De Rose, Paciola, Porco, Mancuso, Cipparrone, Lepore, Stillitano, Nicoletti, D’Angelo (20′ st Trocino). A disp.: Liguori, Lamanov, Trocini, Merenda, Barberio, Ruffolo Federico All: Domanico
BRUTIUM COSENZA: Iusi, Irace, Urso, Coscarelli, Ponzio, Ferraro, Attanasio, Casciaro, Filaretti, Caruso (20′ st De Carlo) Scarlato (42′ st Principato). A disp.: Bentivoglio, Manneh, Scarlato, Greco, Principe, De Carlo, Principato All.: Bacilieri
ARBITRO: Graziano di Rossano
MARCATORI: 8’ st Lepore (A), 32’ st Attanasio (B), 34’ st Stillitano (A)
NOTE: Spettatori circa 80 con rappresentanza ospite. Urso (B) espulso al 35’ st

Related posts