Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rende, tris da playoff al Due Torri

Rende, tris da playoff al Due Torri
Photo Credit To Manes del Rende in duello aereo

De Marco, Vivacqua e Actis Goretta concretizzano il palese predominio dei biancorossi che continuano a lottare per un piazzamento utile a disputare la post-season.

Non c’è mai stata partita al Lorenzon, con il Rende che lancia un messaggio al campionato e conferma la propria candidatura a squadra che ambisce ai posti che contano della classifica (clicca qui per risultati e per la nuova graduatoria). Trocini, squalificato, non cambia modulo e insiste sull’impostazione tattica che porta avanti da inizio campionato: 3-5-2 con la palla tra i piedi, 4-4-2 in fase di non possesso. I meccanismi sono rodati e i calciatori rispondono alle sollecitazioni con automatismi ben impostasti. Il 3-0 finale esprime un divario netto con il Due Torri ed una forbice tecnica enorme tra calabresi e siciliani, che non hanno mai tirato in porta. Per i biancorossi una piacevole conferma.

Già dalle prime battute di gioco il Rende occupa militarmente la trequarti avversaria, ma le occasioni latitano. La prima è al 14’. Sanzone dal limite dell’area ci prova, ma la mira è sbagliata. Al 22’ è favolosa la risposta del portiere colored Drammeh su una zuccata di De Marco. Con un guizzo felino il pipelet ospite dice no. A stretto giro di posta i padroni di casa reclamo per due rigori, apparsi sacrosanti, non concessi nella stessa azione dalla signora Finzi di Foligno. Fiore viene steso mentre sta per calciare dall’interno dell’area piccola e nella confusione creatasi Scaffidi tocca la palla con le mani in modo volontario. Tra le proteste generali si continua a giocare. Il vantaggio però è nell’aria ed arriva puntuale al 42’. De Marco batte una punizione a giro dal vertice destro, la sfera assume una traiettoria bizzarra dopo una deviazione e gonfia la rete alle spalle di un incolpevole Drammeh, che poco prima aveva detto di no ad Actis Goretta.

  • benincasa-rende-con-due-torri
  • martino-e-pellegrino-panchina-rende
  • trocini-in-tribuna-squalificato
  • manes-palla-piede
  • fiore-con-due-torri
  • rende-duetorri
  • esultanza-de-marco-rende
  • esultanza-rende

Dal rientro degli spogliatoi il Rende si mette in testa di chiudere subito i conti per evitare brutte sorprese. Marchio lancia lungo per Vivacqua, Iorfida, va a farfalle e il numero 9 biancorosso con un pallonetto firma il raddoppio. Con la gara ormai incanalata sui binari giusti, c’è spazio per iscrivere nel tabellino dei marcatori pure Actis Goretta. L’argentino fa tutto da solo: prima si procura un rigore facendosi atterrare da Ravidà, poi trasforma il penalty. La girandola delle sostituzioni riguarda anche Modesto che fa il suo ingresso in campo al 22’. Sul finire, invece, Viteritti fallisce il poker. Poco male, il Rende c’è.  (Antonio Clausi)

Il tabellino:
RENDE-DUE TORRI 3-0
RENDE (3-5-2):
Falcone sv; Sanzone 6 (18’ st Formosa 6), Manes 6, Marchio 6,5 (22’ Modesto 6); Viteritti 6, Fiore 6.5, Benincasa 6, De Marco 7, Serleti 6.5; Vivacqua 6.5, Actis Goretta 6.5 (34’ Ferreira 6). A disp.: Puterio, Caligiuri, Piromallo, Crispino, Azzinnaro, Falbo. All.: Trocini (squalificato, in panchina Pellegrino) 6.5
DUE TORRI (4-4-2): Drammeh 7; D’Amico 5, Ravidà 5.5, Iorfida 5, Scaffida 5; Bellamacina 5.5, Aprile 5 (12’ st Messina 5.5), Palmisano 5, Suleman 5.5; Giacobbe 5.5, Stassi 5 (1’ st Calabrese 5.5). In panchina: Matassa, Galati, Saggio, Mascari. All.: Catalano 5
ARBITRO: Finzi di Foligno
MARCATORI: 42’ pt De Marco, 8’ st Vivacqua, 15’ st Actis Goretta (rig.)
NOTE: spettatori 350 circa. Ammoniti: Vivacqua (R), Ravidà (D). Angoli: 8-0 per il Rende. Recupero: 2’ pt – 2’ st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it