Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ancora Statella, ancora Cosenza. Messina ko di misura (1-0)

Ancora Statella, ancora Cosenza. Messina ko di misura (1-0)

La gara, bloccata, viene decisa da un tiro dal dischetto. Il fallo da rigore era stato commesso da Pozzebon proprio sull’esterno rossoblù.

Vittoria doveva essere per il Cosenza e vittoria è stata. Ma che fatica, perché il Messina si rivela un osso duro più del previsto.

Squadra che vince non si cambia? Nemmeno per sogno. Giorgio Roselli ragiona così e manda in campo un’altra formazione rispetto a quella che ha battuto l’Akragas. A difesa di Perina ci sono Corsi e D’Anna sulle corsie laterali, con Blondett-Tedeschi stantuffi in marcatura. Ranieri non gioca: Capece e Caccetta fanno filtro in mezzo al campo, mentre Statella e Criaco agiscono sulle corsie laterali. Baclet e Baclet invece giocano in avanti. Lucarelli risponde invece caricando Pozzebon: è lui il terminale offensivo della manovra del Messina. Subito in campo il neo-acquisto Nardini.

Il primo tempo parte alla grande per il Cosenza che guadagna subito quattro corner e sfiora il vantaggio con una zuccata di Tedeschi. I rossoblù attaccano, ma strada facendo perdono quel brio con cui hanno cominciato il match. La sfida vive di folate individuali, ma sono la miriade di errori commessi da ambo le parti (alcuni anche banali) ad inchiodare il punteggio sullo 0-0.

Nella ripresa il match si dimostra più difficile di quanto ci si aspettava alla vigilia. Lucarelli fa chiudere bene i suoi che con un paio di staffilate dalla distanza impensieriscono Perina in due/tre occasioni. I padroni di casa fanno poco per rendersi pericolosi fino al 40’ quando Statella sugli sviluppi di un calcio di punizione, ruba palla a Pozzebon che lo stende e dà al numero 11 la possibilità di andare dal dischetto. Gol numero sei in campionato e testa già al derby. Ma prima c’è il Foggia. (Antonello Greco)
CRONACA.
1’ Inizia il match. Cosenza in maglia rossoblù, Messina in divisa bianca
8′ Angolo di Criaco, Tedeschi svetta di testa ed un miracolo di Berardi nega la gioia del gol ai silani
13′ D’Anna ci prova dalla distanza ma il suo tiro viene bloccato senza problemi dall’estremo difensore siciliano
16′ Criaco mette in mezzo una palla, Baclet spizzica di testa ma la sfera termina sul fondo
24′ Occasione pericolosa per il Messina. Palla vagante in area di rigore arriva da dietro Foresta che calcia male e clamorosamente manda sopra la traversa
30′ Capece ci prova dalla distanza ma non inquadra la porta
32′ Baclet recupera palla in mezzo al campo e prova a sorprendere dalla lunga distanza Berardi che però indietreggia e fa sua la sfera
41′ Pozzebon ci prova dalla distanza ma il suo tiro termina fuori
45′ Termina il primo tempo a reti inviolate
SECONDO TEMPO
1′ Rientrano le due squadre in campo. Primo cambio per Roselli che manda in campo Filippini al posto di Criaco
2′ Baclet ci prova da fuori area ma il suo tiro termina alto
9′ Caccetta prova il tiro da fuori area ma Berardi non ha nessun problema e blocca senza problemi
14′ Gran tiro di Pozzebon dalla distanza la palla sfiora l’incrocio dei pali e termina sul fondo
15′ Secondo cambio per Roselli. Entra Ranieri ed esce Mungo. Cosenza che passa al 4-3-3
24′ Occasionissima per il Cosenza. Statella dalla sinistra in velocità entra in area di rigore e calcia subito in porta ma in extremis la difesa siciliana si salva in angolo. dagli sviluppi del corner nulla di fatto
26′ Primo cambio per Lucarelli. Esce Nardini ed entra Mancini
29′ Ultimo cambio per i Lupi. Entra Gambino ed esce Baclet
30′ Palla in mezzo di D’Anna, Gambino non arriva sulla palla per un soffio
32′ Secondo cambio per i siciliani. Entra Madonia ed esce Ferri
33′ Tiro di Mancini  che viene deviato e per poco non sorprende Perina
39′ Statella viene atterrato in area di rigore da Pozzebon che sbaglia lo stop, si fa rubare palla ed atterra l’avversario. L’arbitro concede il penalty
40′ Gooooool del Cosenza. Dal dischetto si presenta Statella che spiazza l’estremo difensore siciliano
41′ Ultimo cambio per i siciliani. Dentro Saitta e fuori Musacci
45′ Concessi 4′ di recupero

 

Il tabellino:
COSENZA (4-4-2):
Perina; Corsi, Blondett, Tedeschi, D’Anna; Criaco (1’ st Filippini), Capece, Caccetta, Statella; Mungo (16’ st Ranieri), Baclet (30’ st Gambino). A disp.: Saracco, Quintiero, Bilotta, Scalise, Bilotta, Madrigali, Meroni, Collocolo, Cavallaro, Appiah, Gambino. All.: Roselli
MESSINA (4-3-3): Berardi; Palumbo, Rea, Bruno, De Vito; Foresta, Musacci (42’ st Saitta), Nardini (26’ st Mancini); Ferri (33’ st Madonia), Pozzebon, Milinkovic. A disp.: Russo, Marseglia, Mileto, Rafati, Bramati, Ricozzi, Saitta, Gaetano, Benfatta, Akrapovic. All.: Lucarelli
ARBITRO: Meleleo di Casarano
MARCATORI: 40’ st Statella
NOTE: Spettatori circa 2000 con sparuta rappresentanza ospite. Espulsi: -; Ammoniti: Milinkovic (M), Musacci (M), Rea (M); Angoli: 6-1; Recupero: 0’ pt – 4’ st

Related posts