Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Messina: le pagelle

Cosenza-Messina: le pagelle

Partita brutta, sbloccata da un rigore di Statella nella ripresa. Bene Blondett e Perina, insufficienti invece le prestazioni di Criaco e Mungo.

E’ Statella, sempre lui, l’uomo copertina del Cosenza. Una sua rete rilancia le ambizioni dei Lupi in classifica e consente ai compagni di portare a casa tre punti fondamentali contro un Messina che ha lottato più di quanto ci si aspettasse. (Alessandro Storino)

PERINA: VOTO 6.5 Ordinaria amministrazione fino a metà ripresa quando è bravo nei due tiri del Messina verso la porta.
CORSI: VOTO 6 Preciso nelle diagonali difensive ma spinge poco.
BLONDETT: VOTO 6.5 Gioca d’anticipo ed è sempre preciso nelle chiusure. Efficace anche di testa.
TEDESCHI: VOTO 6 Sbaglia qualche appoggio di troppo ma lo spauracchio Pozzebon non lo impensierisce mai e gira a largo.
D’ANNA: VOTO 6 Il primo tempo dalla sua parte il Messina sfonda un paio di volte. Rimane timoroso nella propria metà campo. Cresce nella ripresa.
CRIACO: VOTO 5 Parte benino ma si spegne presto fino alla sostituzione a fine tempo.
CAPECE: VOTO 6 Scolastico ma non sbaglia nulla. Ci prova anche da fuori con scarsa fortuna.
CACCETTA: VOTO 6 I suoi inserimenti offensivi sono ormai un fattore. Stasera però è meno preciso del solito.
STATELLA: VOTO 7 All’inizio ha poco spazio per le sue accelerazioni. Nella ripresa sale decisamente di tono. Prende la squadra per mano e la porta alla vittoria procurandosi e trasformando il rigore decisivo.
MUNGO: VOTO 5 Continua il periodo no. Male sia come seconda punta che come ala. Trotterella per il campo finché non viene sostituito
BACLET: VOTO 5.5 Servito poco e male. Combatte su ogni palla ma non pare adatto a giocare spalle alla porta ed i suoi compagni questa sera non gli danno mai modo di tirare in porta.
ROSELLI: VOTO 6 Ringrazia ancora una volta Statella che gli regala i tre punti ma il Cosenza non convince sul piano del gioco. La vittoria però è di platino.

subentrati:
FILIPPINI 6 Prova a creare superiorità con i suoi guizzi. Ci riesce un paio di volte ma non è preciso nell’assist.
RANIERI 5.5 Il suo ingresso permette al Cosenza di tornare al 4-3-3. Lascia a Capece i compiti di regia ma si vede poco.
GAMBINO 6 Entra e si cala immediatamente nella lotta anche se ha poco tempo per mettersi in mostra.

Related posts