Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brutium, il match col Cotronei dura venti minuti (0-3)

Brutium, il match col Cotronei dura venti minuti (0-3)

Trascinati dall’ex Rende Riolo, gli ospiti capitalizzano al massimo i calci piazzati. I rossoblù della Brutium in dieci per tutto il secondo tempo a causa del rosso a Fiumara.

La partita della Brutium Cosenza con il Cotronei finisce al 20’ del primo tempo. Poco più di un quarto d’ora di match. Nei restanti 70’, infatti, per gli ospiti si è trattato di una normale amministrazione. Il 3-0 finale è maturato tutto in avvio, con un sinistro-destro-sinistro assestati al volto dei rossoblù che avrebbero mandato al tappeto perfino Tyson.

La squadra degli ultras della Curva Nord è sostenuta da un buon pubblico e si schiera col 4-3-3 dove Attanasio e Fiumara agiscono ai lati di Principe. In porta c’è Gualtieri. Di contro gli ospiti rispondono con un modulo speculare, ma con un Riolo al centro dell’attacco che farà la differenza. La prima azione è della Brutium: il tiro di Principe è velenoso e Menzà deve opporsi come può. Al 15’ passa il Cotronei. Arabia batte un corner ben tagliato e Alessio gonfia la rete. Il vantaggio galvanizza gli uomini di Trapasso che trovano il raddoppio sull’azione seguente. Stavolta è una prodezza di Riolo a regalare una gioia ai suoi compagni. La punizione trasformata dall’ex Rende è favolosa al punto da ricevere gli applausi anche dagli avversari. Il tris arriva al 20’, di nuovo su corner. A trovare il pertugio giusto è Campagna che mette a nudo una preparazione non adeguata dei Lupi a difendere su calci da fermo.

La Brutium, intontita, non riesce ad orchestrare una controffensiva che possa definirsi tale e Riolo con un altro colpo dei suoi timbra il palo: il gesto tecnico avrebbe meritato migliore fortuna. Come se non bastasse, prima del break, Fiumara viene mandato anzitempo negli spogliatoi lasciando il collettivo in inferiorità numerica. Nella ripresa, tuttavia, il Cotronei non infierisce e si limita a gestire un risultato già infiocchettato nei primi 45’. Di azioni pericolose, da ambo i lati, nemmeno a parlarne.

La Brutium resta invischiata nelle sabbie mobili (clicca qui per risultati e classifica di Promozione) e viene addirittura superata dalla Garibaldina, mentre il Cotronei continua a respirare aria di alta quota: l’Amantea capolista dista soltanto un punto.

Il tabellino:
BRUTIUM COSENZA (4-3-3):
Gualtieri; Irace, Ponzio, Ferraro, Scarlato; G. Caruso (36’ pt Filareti), F. Caruso, Casciaro; Attanasio (26’ st De Carlo), Principe (1’ st Manneh), Fiumara. A disp.: Bentivoglio, Principato, Iusi. All.: Bacilieri
COTRONEI (4-3-3): Menzà; Frijio, Marazzita (31’ st Carrozza), Ruga, Basile; Ierardi, Arabia, Fabiano; Campagna (24’ st De Luca), Riolo, Alessio (34’ st Anellino). A disp.: Guarascio, A. Fabiano, Messina, Colosimo. All.: Trapasso
ARBITRO: De Luca di Paola
MARCATORI: 15’ pt Alessio, 17’ pt Riolo, 20’ pt Campagna
NOTE: partita disputata presso il C.S. “Marca” di Cosenza. Espulso al 46’ pt Fiumara (B). Recupero: 5’ pt – 3’ st.

Related posts