Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, un test monco con la Berretti

Cosenza, un test monco con la Berretti

A Roselli mancava più di mezza squadra che ha svolto differenziato. Ancora accenni di 3-4-3 durante la sgambatura con la formazione di Pierantonio Tortelli.

Nel test con la Berretti è arrivata la conferma: l’idea di puntare sul 3-4-3 a Foggia è viva forse come non mai in precedenza. A causa delle non perfette condizioni di alcuni calciatori, tuttavia, Roselli non ha potuto soffermarsi sul nuovo modulo come avrebbe voluto. Allora, per una buona parte dell’amichevole con i ragazzi di Tortelli, ha scelto di far esprimere i suoi con il 4-3-3.

Come ieri pomeriggio, anche oggi non hanno preso parte all’allenamento con il resto dei compagni Caccetta, Statella, Baclet e Criaco: non proprio il massimo per provare soluzioni alternative a quelle tradizionali. Anche a Gambino, D’Anna e Tedeschi è stata risparmiata la sgambatura di metà settimana, cosa che reso il pomeriggio meno interessante del previsto. Tutti hanno svolto differenziato. L’undici proposto inizialmente dal trainer umbro vedeva Meroni e Scalise sulle corsie laterali con Madrigali e Blondett al centro. Capece in cabina di regia con Corsi e Ranieri interni di centrocampo. Appiah, Filippini e Mungo formavano il tridente offensivo.

Ad un certo punto del test, ecco il cambio tattico. Corsi e Scalise larghi ai lati di Ranieri e Caccetta e i tre dietro ad occupare una minore fetta di campo. Con questo particolare è stato Mungo di sovente indietreggiare tra le linee e a fare gioco. L’esperimento, come detto, al momento però non può essere considerando un probante visto i tanti assenti. Il tutto è rimandato all’allenamento di domani e alla rifinitura di venerdì.

Related posts