Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio ribadisce: «A gennaio rafforzerò l’organico»

Guarascio ribadisce: «A gennaio rafforzerò l’organico»

Il presidente lancia messaggi a Roselli e all’ambiente: « L’organico del Cosenza è di assoluto livello, così come lo era del resto l’anno scorso. Ad armi pari a Foggia e ovunque si giochi».

In attesa di conoscere la data in cui si disputerà il derby con il Catanzaro, saltano fuori improvvise e roboanti dichiarazioni del presidente Guarascio. «Andiamo a Foggia per confermare quanto di buono stiamo facendo e per dimostrare che il Cosenza non teme nessuno e che è in grado di affrontare qualsiasi squadra del nostro girone ad armi pari, con la stessa volontà, determinazione e capacità di vincere ogni partita. Questo è il senso che ci deve accompagnare in queste ultime tre partite del 2016» ha detto dal sito ufficiale il numero uno del club.

Guarascio fa poi riferimento a quanto avvenuto in estate. Parla degli adii di Ciancio, Fiordilino, Arrigoni e Vutov finiti a Lecce e di La Mantia e Arrighini approdati in B. Usa parole forti, anche se nessuno di questi sei elementi era di proprietà del Cosenza. Portati a scadenza per un errore di valutazione (come ammesso dallo stesso Guarascio successivamente), hanno scelto strade differenti. La ferita per quanto avvenuto con l’ex ds Meluso è evidentemente ancora aperta. «Allo staff tecnico e a tutta la squadra ho trasmesso fin dall’inizio di questa stagione questo messaggio e questo intendo oggi ribadire: rispettiamo tutti ma non temiamo nessuno – continua il patron – L’organico del Cosenza è di assoluto livello, così come lo era del resto l’anno scorso se è vero come è vero che l’attuale capolista del nostro girone ci ha letteralmente saccheggiati portando via quattro nostri atleti, mentre altri due giocano ora addirittura nel campionato di serie B».

Il finale, tuttavia, è il fulcro del discorso, con Guarascio che intende scuotere l’ambiente esponendo il suo punto di vista, ma garantendo di essere pronto ad aprire il portafogli nel mercato che bussa alle porte. «Anche quest’anno ci siamo sforzati per dare tutto quanto era nelle nostre possibilità e riconfermo quanto già detto alcune settimane fa: non mi tirerò indietro, anzi, nel mercato di gennaio se dovessero emergere possibilità di rafforzare l’attuale organico. I ragazzi  – chiude il presidente -sono consapevoli della nostra forza e queste tre gare sono davvero un segnale importante anche per il nostro pubblico e per tutto l’ambiente. Il Cosenza vuole andare avanti e migliorare sempre ed è questo il messaggio che voglio mandare a tutto l’ambiente prima della gara di Foggia».

Related posts