Tutte 728×90
Tutte 728×90

Foggia in rimonta sul Cosenza. Statella illude, poi i Lupi non mordono più (3-1)

Foggia in rimonta sul Cosenza. Statella illude, poi i Lupi non mordono più (3-1)

Dopo il pareggio di Loiacono prima del break, nella ripresa Sarno e Sicurella confezionano per Stroppa tre punti pesanti che lo riavvicinano al primo posto.

Non porta bene a Giorgio Roselli lo Zaccheria. Arriva il terzo ko consecutivo della sua gestione ed è quello che fa più male perché matura in rimonta. Statella aveva illuso, poi i pugliesi hanno pareggiato al 45’ con Loiacono. Rientrati dagli spogliatoi Sarno e Sicurella hanno mandato al tappeto una squadra, quella calabrese, apprezzabile solo a tratti.

Roselli si affida al 4-3-3 e dà lo spartito in mano ad un centrocampo formato da Ranieri e Caccetta ai lati di Capece, anche se il capitano spesso avanza la sua posizione. In attacco invece tocca ancora a Criaco comporre il tridente con Statella e Gambino. Dietro nessuna novità: l’assetto difensivo sembra ormai rodato ed è lo stesso delle ultime giornate. Stroppa non cambia e seppure come il collega rossoblù abbia flirtato col 3-4-3, alla fine lascia immutato il suo marchio di fabbrica. Sarno agisce da falso nueve, con Saintz-Maza e Chiricò sulle ali. Cabina di regia affidata all’ex Catanzaro Vacca. Applausi da tutto lo stadio per Cavallaro prima del fischio d’inizio.

Gli ospiti tengono bene il campo, anche se i rossoneri hanno in mano il pallino del gioco per ampi tratti della contesa. Le occasioni da rete, tuttavia, scaturiscono tutte da tiri dalla distanza che generano soltanto angoli. Perina è super in un paio di occasioni, poi ecco il timbro roselliano che spezza l’equilibrio. Ripartenza perfetta del Cosenza, assist pazzesco di Ranieri a Statella che beffa Guarna in uscita. Il Foggia, colpito nell’orgoglio ci prova con frenesia. Quando ragiona palla a terra trova l’1-1. Sainz-Maza manda Rubin sul fondo che con un colpo da biliardo pesca a centro area l’accorrente Loiacono. Negli spogliatoi si torna con i Lupi ad avere il rammarico maggiore: un minuto in più e sarebbero andati al riposo avanti nel punteggio.

La ripresa è un monologo a tinte rossonere dove gli uomini di Stroppa ci provano a ripetizione anche per vie centrali. E’ lì che viene meno il Cosenza quando i Satanelli riescono a dialogare al limite dell’area. Le reti di Sarno e Sicurella derivano da buone trame dei singoli, ma Tedeschi e Ranieri si sono fatti saltare con troppa facilità. Gara da archiviare subito per Roselli, giovedì c’è già il derby.

CRONACA.
1’ Palla al Foggia, il match è cominciato.
7′ Ci prova Chiricò dal limite, Corsi è bravo a chiudere in corner.
10′ Perina dice no a Riverola con un intervento in due tempi.
14′ Ancora Foggia. Rubin trova Tedeschi e un corner dopo un suo tentativo.
16′ Coletti da 35 metri con un missile: Perina vola sulla sua destra e devia ancora in angolo.
21′ Blondett vicinissimo al vantaggio. Capece crossa su azione di corner, il difensore in corna e sfiora il gol. Occasionassima per i rossoblù.
30′ Chiricò rientra sul sinistro, elude D’Anna e calcia alto.
33′ Sarno, all’improvviso testa i riflessi di Perina dalla distanza. Il pipelet c’è, ma concede un altro angolo
33′ Sarno batte, Coletti salta su Caccetta e di testa manda fuori.
34′ Il Foggia spinge. Chiricò salta Statella e D’Anna e crossa, inducendo Perina a concedere l’ennesimo tiro della bandierina.
35′ Cosenza in vantaggio. Contropiede micidiale dei Lupi con Ranieri che imbecca Statella. L’esterno reggino beffa in uscita Guarna: 1-0
38′ Sarno ci prova da lontano: la fretta gli fa concludere alle stelle.
39′ D’Anna stende Chiricò in modo irregolare: giallo
44′ Pareggio del Foggia. Rubin trova il fondo e crossa basso per Loiacono che non ha problemi a far secco Perina: 1-1
45′ Squadre negli spogliatoi senza recupero.
SECONDO TEMPO
1′ Tocca al Cosenza battere.
2′ Rubin calcia violentemente dalla distanza: Perina si accascia e blocca la sfera.
5′ Assolo di Vacca che penetra centralmente. Il tiro è impreciso.
16′ Sarno vicino al gol in due occasioni. Prima Blondett ci mette lo zampino su un tiro a botta sicura, poi Ranieri è superlativo nel negargli il tiro dal dischetto del rigore.
20′ Gambino si ritrova la palla sul destro e calcia senza pensarci su: palla alta.
21′ Riverola raccoglie una corta respinta della difesa del Cosenza e calcia in modo insidioso facendo la barba al palo.
23′ Foggia in vantaggio. Sarno si beve Tedeschi e con un diagonale completa la rimonta: 2-1.
26′ La risposta del Cosenza è un cross di Corsi per la testa di Caccetta: palla fuori.
27′ Dentro Filippini e Baclet per Capece e Gambino.
28′ Cosenza pericoloso. Statella va sul fondo e serve Filippini. L’occasione è buona, la mira e la coordinazione da dimenticare.
31′ Dialogo pregevole al limite dell’area Sarno-Riverola. Palla poco alta sulla traversa.
36′ Entra Cavallaro per Criaco, Statella passa a sinistra nel 4-2-3-1.
40′ Dentro Sicurella per Riverola nel Foggia.
42′ Il Foggia mette in ghiaccio la partita. Sicurella salta secco Ranieri e la piazza dalla parte opposta: 3-1.
45′ Concessi 3′ di recupero.
45+2 Rubin calcia con potenza: fuori.

 

 

Il tabellino:
FOGGIA (4-3-3): Guarna; Loiacono, Coletti, Empereur, Rubin; Agnelli, Vacca (45′ st Quinto), Riverola (40′ st Sicurella); Sainz Maza (45′ st Martinelli), Sarno, Chiricò. A disp.: Sanchez, Tucci, Dinielli, Agazzi, Sansone. All.: Stroppa
COSENZA (4-3-3): Perina; Corsi, Tedeschi, Blondett, D’Anna; Ranieri, Capece (27′ st Filippini), Caccetta; Criaco (36′ st Cavallaro), Gambino (27′ st Baclet), Statella. A disp.: Saracco, Quintiero, Meroni, Madrigali, Scalise, Appiah, Mungo. All.: Roselli
ARBITRO: D’Apice di Arezzo
MARCATORI: 35′ pt Stattella (C), 44′ pt Loiacono (F), 23′ st Sarno (F), 42′ st Sicurella
NOTE: Spettatori circa 7mila con rappresentanza ospite. Ammoniti: D’Anna (C), Loiacono (F); Angoli: 7-0; Recupero: 0′ pt – 3′ st

Related posts