Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Catanzaro: le pagelle

Cosenza-Catanzaro: le pagelle

Poche le sufficienze in casa rossoblù dopo la mancata vittoria nel derby con i giallorossi. Si salvano Statella, Cavallaro e pochissimi altri calciatori.

Un’altra prova incolore al Marulla, con il pubblico rossoblù che ha fischiato il Cosenza incapace di battere il Catanzaro tra le mura amiche dopo 31 anni. Si salvano in pochi: giusto l’autore del gol Statella, Cavallaro e Perina. Male Blondett. (Antonio Alizzi)

PERINA: VOTO 6 Nel primo tempo compie un solo intervento mentre nel secondo ci mette una pezza quando il Catanzaro, dopo aver trovato il pari, rischia addirittura di vincere il derby.
CORSI: VOTO 5 Lascia completamente libera la corsia di destra nel momento in cui i giallorossi riescono a segnare l’1-1. Una prestazione sotto la sufficienza.
TEDESCHI: VOTO 5.5 Primo tempo ordinato senza grossi grattacapi. Dopo il pari la difesa va in apnea e commette diversi errori.
BLONDETT: VOTO 4 L’azione del pari del Catanzaro nasce da un suo grossolano errore. È impreciso anche prima, quando sbaglia anche appoggi facili. Da lui ci si aspetta un’attenzione in fase di marcatura che è nelle sue corde.
D’ANNA: VOTO 6 Meriterebbe mezzo voto in più perché nel secondo tempo è il più intraprendente e sfiora anche il gol se non fosse per una super parata di De Lucia.
CRIACO: VOTO 5 Inconcludente, fatica a saltare l’uomo e si trova spesso spalle alla porta, limitando il suo raggio d’azione.
RANIERI: VOTO 5.5 La grinta non gli manca, la visione di gioco un po’ meno. Perde diversi palloni a centrocampo, quando avrebbe dovuto mettere palla a terra e aprire il gioco sulle fasce.
CACCETTA: VOTO 6 Il capitano si danna l’anima per scuotere i suoi compagni e si fa apprezzare poi nel secondo che nel primo tempo.
STATELLA: VOTO 6 Realizza la rete del vantaggio appoggiando un cross di Cavallaro. Salta sempre l’avversario ma spesso potrebbe creare maggiori pericoli se sfruttasse la collaborazione dei compagni.
GAMBINO: VOTO 5.5 Sgomita in area avversaria cercando in tutti i modi di timbrare la presenza nel derby con un gol storico. Si arrabbia quando Roselli lo sostituisce.
FILIPPINI: VOTO 5 Vaga sul fronte offensivo provando la giocata vincente ma spesso le sue intenzioni non sono supportate dai fatti.
ROSELLI: VOTO 5 Nel primo tempo il Cosenza non affonda come dovrebbe. La forza del Catanzaro non era così eccelsa da temerla in modo particolare. Cavallaro, più degli altri, ha dimostrato di poter accender la luce dei Lupi. Dal punto di vista del gioco la squadra non migliora, o forse la lettura più giusta è un’altra: oggi i giocatori si esprimono al massimo ed è inutile aspettarsi prestazioni altisonanti.

subentrati:
CAVALLARO: VOTO 6.5 A sinistra sfonda come vuole. È il giocatore più tecnico a disposizione di Roselli e quando fisicamente sta bene dimostra tutte le sue qualità.
BACLET: VOTO 5.5 Il pubblico si aspetta tanto ma nel derby l’ex Martina Franca non entra in partita.
MUNGO: VOTO SV

Related posts