Tutte 728×90
Tutte 728×90

Leta: «Lo Scalea è un osso duro. Questa Vigor però ha grande qualità»

Leta: «Lo Scalea è un osso duro. Questa Vigor però ha grande qualità»
Photo Credit To Mannarino Salvatore

Il man of the match della finale di Coppa Italia Calabria racconta il gol: «Sapevo che Crucitti mi avrebbe servito in quel modo. Vedendo il difensore posizionato male, ho deciso di far passare la palla per poi calciare in porta».

E’ Giuseppe Leta il man of the match della finale di Coppa Italia Calabria vinta dalla Vigor Lamezia. «Dedico questo gol alla mia famiglia e alla mia ragazza che sono i miei primi tifosi – spiega il calciatore biancoverde – Sapevo che Crucitti mi avrebbe servito in quel modo. Vedendo il difensore posizionato male, ho deciso di far passare la palla per poi calciare in porta». Il successo degli uomini di Andreoli ha dato lustro ad uno squadrone. «Siamo orgogliosi di noi stessi – continua l’attaccante – ma dobbiamo andare avanti anche in campionato. Il traguardo centrato oggi era minimo, serve centrare la Serie D. La distanza di 10 punti dalla vetta è ampia, non lo nascondo, ma finché non ci condanna la matematica ci proveremo. Siamo scesi in campo con il giusto atteggiamento e la nostra qualità era superiore. Sappiamo di avere un organico importante e proprio in virtù di questo, siamo tenuti a dare sempre il massimo in ogni match».

Leta torna sulla partita vinta grazie ad un suo eurogol. «Era pur sempre una finale e lo Scalea è una formazione di quelle toste – spiega – E’ andata bene perché quando giocavo con l’Acri andai via prima dell’atto finale. Affronteremo la fase nazionale ed è una porta aperta per la D, visto che come dicevo prima 10 punti sono tanti da recuperare in campionato. Perché non milito in Serie D? Valuto molte opzioni ogni estate e quest’anno ho sposato il progetto della Vigor perché mi ha voluto a tutti i costi. La sfida mi piace e voglio vincerla». (Alessandro Storino)

Related posts