Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vanzetto: «Orgoglioso dello Scalea, c’era un rigore per noi»

Vanzetto: «Orgoglioso dello Scalea, c’era un rigore per noi»

Il tecnico dei cosentini sottolinea la prestazione della sua squadra: «Sapevo che la Vigor non ci avrebbe messo sotto, ma la differenza la fanno dei calciatori che non c’entrano nulla in queste categorie».

Leonardo Vanzetto nel post-partita è visibilmente amareggiato per l’andamento del match. Aveva vinto la Coppa Italia Calabria già da giocatore sempre con la maglia dello Scalea. «Da allenatore è tutta un’altra cosa, più intensa – spiega per poi passare alla finale di oggi – Analizzare gli episodi in ogni partita sarebbe troppo. Per noi c’era un rigore sacrosanto che poteva cambiare il volto alla partita».

Vanzetto ad ogni modo fotografa lucidamente il match. «Ero convinto che la Vigor non ci avrebbe messo sotto ed avevo ragione. Il punto è che con i biancoverdi giocano dei calciatori che in questa categoria non c’entrano assolutamente niente. Al primo errore, ovviamente, ti puniscono. L’esempio è il 2-0, giunto dopo una nostra disattenzione che ci ha tagliato le gambe. Su entrambe le reti diciamo che c’abbiamo messo del nostro. Le assenze? Con tutta la rosa a disposizione avrei fatto scelte diverse, ma i ragazzi hanno disputato ugualmente una gara sopra le righe. Anche per personalità per come è stata fatta girare la palla, a lungo in nostro possesso. Noi però ripartiamo da questa prestazione, con l’idea di fare sempre meglio in campionato».

A proposito del campionato, Vanzetto sembra avere le idee chiare per il suo Scalea. «Ho un organico in grado di puntare ai playoff in campionato molto livellato ad esclusione di Isola e Cittanovese – spiega – Noi dobbiamo lavorare sugli episodi perché siamo competitivi su tutti i fronti. Il sostegno dei tifosi dopo il 90’? Sono l’essenza del calcio e i loro applausi ci gratificano tantissimo. Abbiamo onorato la maglia». (Alessandro Storino)

Related posts