Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vigor Lamezia-Scalea (2-0): le pagelle. Brilla Leta. Male la difesa scaleota

Vigor Lamezia-Scalea (2-0): le pagelle. Brilla Leta. Male la difesa scaleota
Photo Credit To Mannarino Salvatore

I biancoverdi hanno portato a casa la Coppa Italia Calabria imponendosi sui cosentini con il più classico dei punteggi. Insufficiente la direzione della giacca nera.

I voti, ovviamente visto l’esito finale, sorridono tutti alla Vigor Lamezia del tecnico Andreoli. Il 3-4-1-2 disegnato sul rettangolo verde del Lorenzon ha fatto sì che gli uomini di Vanzetto alzassero bandiera bianca nei 90′. Ha brillato Leta, migliore in campo in senso assoluto, mentre è da rivedere assolutamente la retroguardia scaleota. Ecco tutte le pagelle. (Alessandro Storino)

VIGOR LAMEZIA (3-4-1-2)
MERCURI: VOTO 6 Poco impegnato. E’ attento le poche volte che viene chiamato in causa.
BERTINI: VOTO 6.5 Controlla gli avanti scaleoti con attenzione. Sempre pronto al raddoppio. Si allarga a destra e dà man forte ad Anile. Fornisce l’assist del 2-0.
FERRARO A.: VOTO 6.5 Guida con sicurezza il reparto. Di testa è insuperabile.
VARRICCHIO: VOTO 6 Si piazza sul centro sinistro della retroguardia a tre disegnata da Andreoli. Soffre un pò quando Scalese lo punta.
ANILE: VOTO 5 Molto timido sulla destra. Si fa vedere pochissimo fino alla sostituzione. Dal 62′ GUTTA’: VOTO 6 Si mette in mezzo al campo con personalità. Dopo il suo ingresso la Vigor si sblocca.
CRUCITTI: VOTO 6.5 Parte in mezzo al campo e nel primo tempo è protagonista dell’episodio dubbio nella sua area quando atterra Scalese. Dopo l’ingresso di Guttà si piazza a destra e trova l’assist per il gol di Leta.
OTTONELLO: VOTO 6.5 Metronomo del centrocampo lametino, prova a mettere ordine. Quando la squadra è in difficoltà si poggia su di lui.
CALIO’: VOTO 5 Un pò come Anile. Parte bene nel primo tempo, ma si spegne subito.
LETA: VOTO 7.5 Giocatore immenso. Tutte le azioni offensive della Vigor partono dai suoi piedi. Sblocca la partita con una magia e si dimostra ancora una volta sprecato per queste categorie.
RUSSO (in foto): VOTO 7 Fa a sportellate tutta la partita ed approfitta dell’errore di De Seta per chiudere la contesa. Panzer bianco-verde. Dal 90′ FERRARO L. SV
MOSCIARO: VOTO 6 Dà sempre l’impressione che quando ha la palla tra i piedi possa succedere qualcosa, ma non trova molti spunti. Dall’85’ MARANO SV
ALL. ANDREOLI: VOTO 6.5 La qualità dei suoi singoli lo porta al trionfo. Nel momento in cui sposta Crucitti sulla fascia, il suo 8 inventa l’assist per Leta che sblocca il match. Bravo e fortunato.

SCALEA (3-4-3)
CORNO: VOTO 6 Non può nulla sui gol. Nel primo tempo controlla bene gli sterili tentativi della Vigor.
RUGGIERO: VOTO 5 Nel primo tempo è insuperabile. Nella ripresa Leta lo supera con troppa facilità quando segna il primo gol dei suoi.
DE SETA: VOTO 5 Rovina una bella partita con il clamoroso errore sul secondo gol della Vigor.
MAIELLO: VOTO 6 E’ l’unico della difesa scaleota a salvarsi. Se la cava come può e non sfigura. Dall’85’ SCOPPETTA SV
TOSCANO: VOTO 5.5 Discreto primo tempo. Nella ripresa spinnge poco e non trova le sue giocate. Dal 92′ TRINCHI SV
PETRILLO: VOTO 6.5 Le geometrie che porta in dote sono una manna dal cielo per lo Scalea. Dal suo sinistro nasce sempre qualcosa. Il suo tiro nel finale avrebbe meritato maggior fortuna.
PISTONE: VOTO 5 Si vede poco ed appare abbastanza lento.
SILVESTRO: VOTO 5.5 Più in fase difensiva che in fase offensiva. Rimane timido dalle sue parti. Dal 75′ YONK: VOTO 6 Entra bene in partita. Da un suo tiro per poco non nasce il gol del pareggio scaleoto
SCALESE: VOTO 6.5 Una spina nel fianco della difesa Vigor. Avrebbe meritato un rigore nel primo tempo.
MANDARANO: VOTO 6 Non è al 100%, ma lotta su ogni palla.
GAROFALO: VOTO 5.5 Si alterna con Scalese e Mandarano nei ruoli della prima linea dello Scalea. Non ha però palle buone per rendersi pericoloso.
ALL. VANZETTO: VOTO 6 Fa quel che può, ma le assenze gli costano caro. Ha pochi ricambi e nella ripresa la sua squadra cala anche sul piano fisico. Nonostante ciò, c’era un rigore solare che avrebbe potuto cambiare la storia del match.

ARBITRO COSTA: VOTO 5 Ha sulla coscienza un rigore non concesso allo Scalea nel primo tempo. Prova a far giocare e, grazie all’aiuto della correttezza delle squadre, non perde di mano l’incontro. (Rispoli 6, Varano 6)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it