Tutte 728×90
Tutte 728×90

S.P.A.L., è di Cetraro il “gioiellino” del settore giovanile: l’attaccante Francesco Galliano Iannelli

S.P.A.L., è di Cetraro il “gioiellino” del settore giovanile: l’attaccante Francesco Galliano Iannelli

Il calciatore è in prestito dal Catanzaro. Ha già collezionato due convocazioni in Nazionale. Ma il papà Vincenzo, allenatore del Cetraro, vola basso: “Deve pensare soltanto a lavorare. Solo l’allenamento paga”.

Fisico da corazziere, forza fisica da vendere e fiuto del gol innato. Una classica prima punta, “piccolo” soltanto d’età, visti i quasi 190 centimetri d’altezza. Stiamo parlando di  Francesco Galliano Iannelli, giovanissimo attaccante cetrarese classe 2000, tornato a casa per le vacanze di Natale da Ferrara, dove sta giocando nella formazione Under 17 della S.P.A.L.. I biancoazzurri, quest’estate, proprio sul filo di lana, sono riusciti a strapparlo alla concorrenza, prelevandolo dal Catanzaro, squadra nella quale Galliano Iannelli ha militato nelle ultime due stagioni.  Proprio con i giallorossi, che lo hanno preso dalla Polisportiva Acquappesa, l’attaccante s’è messo in mostra. Per due stagioni di fila è risultato essere il capocannoniere delle formazoni gioallorosse giovanili con le quali ha giocato. Prima i Giovanissimi Nazionali e poi l’ Under 17, riuscendo a conquistare anche due chiamate con la Nazionale (nella foto a fianco).

galliano-francesco-3 Una con l’ Under 15 allenata da Rocca ed una con l’Under 16 allenata da Arrigoni. Su di lui, fin dallo scorso gennaio, si è scatenata una vera e propria asta. Sembrava fatta con il Sassuolo ma all’ultimo momento la trattativa non è andata a buon fine. Ed ecco che ha spuntarla è stata la S.P.A.L. che, a fine agosto, ha portato il calciatore a Ferrara in prestito con diritto di riscatto. Galliano Iannelli è il numero 9 della formazione Under 17 degli emiliani, allenata dall’ex difensore Marcello Cottafava. In fase realizzativa ha finora messo a segno soltanto un gol contro il Brescia, con i biancoazzurri relegati nelle ultime posizioni della classifica che non riescono ad ingranare la giusta marcia. Ma le referenze sul calciatore sono delle migliori, tant’è che Galliano Iannelli, pare destinato prestissimo al passaggio con la formazione Primavera.

Francesco è figlio d’arte, visto che suo papà è Vincenzo Galliano Iannelli, per tutti “Cenzino”, da ormai 4 anni allenatore del Cetraro e, prima ancora, tecnico di Fuscaldo e Belvedere tra le altre. “A Francesco non faccio altro che ripetere che deve soltanto pensare ad allenarsi ed a giocare, lasciando perdere tutto quello che succede all’esterno. Ma d’altronde lui lo sa bene – spiega Vincenzo Galliano Iannelli – che si sta giocando una grande opportunità. Sta tutto a lui. Solo il lavoro paga nel calcio. E questi concetti glieli ripetono in continuazione anche gli allenatori che lo hanno allenato fin da bambino, che mi sento il dovere di ringraziare, e che sono Santino Mondello e Roberto Occhiuzzi. Insieme a loro, impossibile non citare anche tutto il Catanzaro a partire dal Direttore  sportivo del settore giovanile Carmelo Moro“.

galliano-francesco-2Di Francesco, tra l’altro, s’è accorto anche il giornalista di Sky Paolo Ghisoni che, insieme all’ex difensore del Milan Stefano Nava (attuale commentatore della tv privata), ha scritto il libro “La Giovane Italia” sui migliori talenti emergenti del nostro calcio includendo Galliano Iannelli nel progetto editoriale, con tanto di descrizione dettagliata e paragone con Bobo Vieri (nella foto sotto).  I segnali insomma, sembrano quelli giusti. Però, come giustamente dice papà Cenzino, c’è solo da lavorare e migliorare. A 16 anni, il futuro è dalla sua parte e c’è tutto il tempo di scrivere il lieto fine. Se son rose, fioriranno. In bocca al lupo da parte di Cosenza Channel. (Alessandro Storino)

Related posts