Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rapina in gioielleria di Corso mazzini, arrestati due fratelli di Castrolibero

Rapina in gioielleria di Corso mazzini, arrestati due fratelli di Castrolibero

I Carabinieri hanno chiuso il cerchio intorno all’ora di pranzo individuando gli autori del furto. Fondamentale la ferita ad una mano da parte di uno dei due malviventi.

Erano circa le 10 di questa mattina, quando due giovani con il volto parzialmente coperto e uno armato con un grosso coltello da cucina, hanno fatto irruzione all’interno della gioielleria “Stroili Oro” di Corso Mazzini. Una volta entrati, uno dei due rapinatori ha bloccato la titolare della gioielleria immobilizzandola da un braccio e puntandogli il coltello alla gola. Il malvivente a quel punto ha strappato dal collo della donna le chiavi delle vetrine che contengono i preziosi. Durante al colluttazione sia la donna che il rapinatore sono rimasti feriti ad una mano. Messe la mani sulla refurtiva, i malviventi si sono dileguati.

A quel punto diverse cittadini hanno segnalato l’accaduto avvertendo il numero di pubblica emergenza (112): immediato è stato l’invio di pattuglie di pronto intervento che hanno constatato la gravità dell’episodio e trovato la donna in stato di shock con una ferita sanguinante alla mano destra.

Dalla visione delle telecamere è stato subito diffuso un identikit dei due che sono stati rintracciati all’ora di pranzo in via Popilia da una “gazzella” dell’Arma che li ha fermati dopo un breve inseguimento. Determinante è stata la ferita sulla mano di uno dei rapinatori che ha consentito di chiudere il cerchio. Parte della refurtiva è stata recuperata poco distante dalla gioielleria, ancora intrisa di sangue della mano ferita del rapinatore. Si tratta di due fratelli di Castrolibero di 29 e 25 anni, già noti alle forze dell’ordine. Entrambi sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia di Cosenza in attesa della convalida del fermo che avverrà nei prossimi giorni.

Related posts