Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Mantia si racconta. Cosenza, la svolta della carriera oltre i gol: “Ho conosciuto anche l’amore”

La Mantia si racconta. Cosenza, la svolta della carriera oltre i gol: “Ho conosciuto anche l’amore”

La Gazzetta dello Sport, ha raccontato la carriera dell’attaccante romano dopo i 7 gol segnati con la maglia della Pro Vercelli tra cui la doppietta al Frosinone prima di Capodanno.

Andrea La Mantia, dopo i 7 gol nel girone d’andata in maglia Pro Vercelli, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport. L’attaccante romano, ha parlato anche dell’esperienza al Cosenza, “svolta della carriera” come dice la rosea. La Mantia ricorda che a Cosenza ha perso la testa per la catanzarese Silvia Raffaele, ex tronista del noto programma di Maria De Filippi “Uomini e Donne”: “All’inizio era strano. Lei veniva anche allo stadio a vedermi. Ma poi ho iniziato a segnare ed i tifosi cosentini se ne sono dimenticati. Non so se a Catanzaro la pensino allo stesso modo”. E poi, sempre sulla Raffaele: “Silvia è il mio talismano. Da quando stiamo insieme ho segnato 17 reti. Mi sostiene sempre  e la riempio di attenzioni. Il cuoricino quando segno è per lei”. La Mantia ha parlato anche del suo presente alla Pro Vercelli e del suo essere sbocciato tardi: “Mi mancava fiducia nei miei mezzi. Sono maturato molto negli ultimi due anni e sono arrivato in B al momento giusto”. Senza dimenticare che due anni, con il San Marino, retrocesse addirittura in Serie D nonostante un centrocampo formato da Sensi e Diawara, oggi rispettivamente al Sassuolo ed al Napoli: “Mi sembra pazzesco. Già si vedeva che avevano grandi qualità. Spero di raggiungerli in Serie A”.

Related posts