Tutte 728×90
Tutte 728×90

Appello dall’Aosp di Cosenza: «Crollo delle donazioni del sangue, a rischio tanti interventi»

Appello dall’Aosp di Cosenza: «Crollo delle donazioni del sangue, a rischio tanti interventi»

Il direttore generale dell’Azienda ospedaliera Achille Gentile in una nota chiede ai cittadini di nel Centro trasfusionale, che rimarrà aperto, in via straordinaria, per favorire l’afflusso di un numero maggiore di donatori, anche nel pomeriggio di mercoledì 18 gennaio dalle 15 alle 18.

Il direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, Achille Gentile, in una nota, ha rivolto un appello perché siano incrementate le donazioni di sangue che, a causa del maltempo degli ultimi giorni, hanno subito una contrazione. «A causa del perdurare delle condizioni atmosferiche avverse – afferma il Dg Gentile nella nota – anche nella nostra Azienda, così come in altre delle regioni del sud, si è determinata una notevole carenza di donazione di sangue e di piastrine, conseguente ad una riduzione non prevedibile di donazioni. Questo mette a rischio lo svolgersi di interventi chirurgici in urgenza e programmati e crea problemi per fronteggiare le emergenze nei reparti della medicina d’urgenza che si riscontrano, purtroppo, in costante crescita in questi giorni. Dunque, come già fatto in altre occasioni, si rinnova l’appello a tutti i donatori e ai cittadini in stato di salute buono e di età tra i 18 e i 60 anni, se donatori 65 anni, a recarsi nel Centro trasfusionale, che rimarrà aperto, in via straordinaria, per favorire l’afflusso di un numero maggiore di donatori, anche nel pomeriggio di mercoledì 18 gennaio dalle 15 alle 18».

«I donatori – continua la nota – devono presentarsi con un digiuno di almeno due ore, dopo un pasto leggero. Magari questa può essere l’occasione, per chi finora non ha mai donato, per diventare donatore. Si ricorda che la donazione di sangue non solo rappresenta un importante gesto di solidarietà, ma è anche un’occasione per un controllo gratuito del proprio stato di salute. Le previsioni per i prossimi giorni non lasciano ben sperare; per cui chiediamo ai cittadini-utenti di compiere questo atto di fratellanza verso chi ha bisogno. Con l’occasione questa Amministrazione – conclude Gentile – chiede scusa ai pazienti per i disguidi, che si sono verificati in Anatomia patologica, poiché le avverse condizioni metereologiche non hanno consentito alla ditta fornitrice la consegna dell’alcool assoluto 99%. Rassicuriamo, comunque, gli utenti poiché il problema è in via di soluzione».

 

Related posts