Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rende, blitz da urlo a Frattamaggiore (2-3). La vetta adesso è più vicina. Il racconto del match

Rende, blitz da urlo a Frattamaggiore (2-3). La vetta adesso è più vicina. Il racconto del match

Trocini va sotto due volte, ma prima Fiore e poi un uno-due micidiale di Actis Goretta (rigore) e Ferreira danno ai biancorossi tre punti importantissimi in chiave promozione.

Il Rende, con una grande prova di forza, si conferma terza forza del girone I e si porta a solo 4 lunghezze dalla capolista Igea Virtus, andata ko sul campo della Cavese. Proprio gli Aquilotti vincendo nel recupero possono affiancarla in vetta. Subito dopo, però c’è Brunello Trocini che ha sbancato il campo della Frattese dopo essere andato sotto in due occasioni: 3-2 il punteggio finale maturato specialmente ad una ripresa da grande squadra.

Il Rende si presenta con il classico vestito: 3-5-2, ma con Modesto largo a sinistra. In avanti non c’è Ferreira, che sarà decisivo nel secondo tempo, ma tocca a Vivacqua giostrare al fianco di Actis Goretta. A centrocampo c’è Otranto. La gara inizia malissimo, perché il bomber nerostellato Longo impiega 30 secondi a freddare Falcone. Il pareggio arriva subito: angolo tagliato di Modesto, zuccata di Fiore e palla in rete. Prima del break vibranti proteste dei campani per una rete annullata a Da Dalt e apparsa regolare al tecnico Di Costanzo.

Nella ripresa, dopo la nuova fase di studio, il difensore Varchetta rompe di nuovo l’equilibrio. Il 2-1 lascia intendere che i padroni di casa avrebbero amministrato il vantaggio, ma un fallo di Rinaldi costa il giallo al pipelet e il rigore in favore del Rende. Actis Goretta scaraventa in rete il frutto del proprio lavoro e pone le basi per il sorpasso. Trocini capisce che è il momento di osare e getta nella mischia Ferreira.

E’ il neo entrato al 34′ a raccogliere un cross di Viteritti dalla destra e ad indovinare la zuccata. Il 3-2 scatena le ire della Frattese, che recrimina per un infortunio occorso a Silvestro che non aveva ancora lasciato il campo da gioco per la sostituzione. A quel punto è il Rende ad amministrare il vantaggio e lo fa nel migliore dei modi addormentando la partita e tenendo lontano Longo e soci dall’area di rigore.

 

FRATTESE (4-4-2): Rinaldi; Da Dalt, Tommasini, Varchetta, Calvanese; Silvestro (37’ st Natale), Ausiello, Costanzo, Farriciello (21’ st Giacobbe); Longo (28’ st Conte), Angelillo. A disp.: Mascolo, Palumbo, Liccardo, Castellano, Catalano, Acampora. All.: Di Costanzo
RENDE (3-5-2): Falcone; Sanzone, Manes, Marchio; Viteritti, Boscaglia, Fiore (42’ st Benincasa), Otranto, Modesto (24’ st Gigliotti); Vivacqua (32’ st Ferreira), Actis Goretta. A disp.: Spano, Formosa, Piromallo, Crispino, Azzinnaro, Falbo. All.: Trocini
ARBITRO: D’Aquino di Roma 1
MARCATORI: 1’ pt Longo (F), 5’ pt Fiore (R), 21’ st Varchetta (F), 26’ st Actis Goretta (R, rig.), 35’ st Ferreira (R)
NOTE: Spettatori 200 circa. Ammoniti: Varchetta (F), Fiore (R), Rinaldi (F), Silvestro (F), Da Dalt (F). Recupero 3’ pt – 5’ st

Related posts