Tutte 728×90
Tutte 728×90

I lavoratori di Ecologia Oggi proclamano lo stato di agitazione

I lavoratori di Ecologia Oggi proclamano lo stato di agitazione

Tre dipendenti dell’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Cosenza sono stati licenziati per questioni disciplinari. I colleghi esprimono malcontento per nove motivazioni elencate in un documento.

Tre dipendenti dell’azienda Ecologia Oggi, che si occupa della raccolta dei rifiuti a Cosenza, sono stati licenziati per questioni disciplinari. I dipendenti hanno protestato oggi davanti al municipio di Cosenza e proclamato lo stato di agitazione, contestando la decisione dei vertici aziendali.

I lavoratori di Ecologia Oggi, appoggiati dalle sigle sindacali di riferimento Fp-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl, stanno predisponendo una serie di ulteriori azioni di protesta, lamentando anche una serie di mancate corresponsioni di alcune indennità. Intanto si avvicina la data di scadenza dell’appalto con il Comune di Cosenza, indicata per il 28 febbraio prossimo.

In particolare, lo stato di agitazione delle tute gialle di Ecologia Oggi è motivato da una serie di mancanze elencate in un documento divulgato nel pomeriggio. I punti su cui verterà la discussione con l’azienda sono:
– la differenza dei livelli parametrali
– i dispositivi di sicurezza Gps e videosorveglianza
– il fondo Fasda per la vacatio del periodo aprile 2014-maggio 2016
– la corresponsione degli elementi economici riguardanti le domeniche lavorate
– il personale non appartenente agli elenchi storici ex Vallecrati e la futura gara d’appalto
– la pianta organica di personale non appartenente al capitolato di gara
– il personale su prestazioni domenicali che è di 24 unità anziché di 48 con cui andrebbe espletato il servizio
– gli atti di licenziamenti illegittimi
– la mancata erogazione delle retribuzioni e degli elementi accessori nei previsti dal CCNL

Related posts