Tutte 728×90
Tutte 728×90

Terza Categoria/B: Santa Domenica, il vicepresidente Cavaliere: “Il calcio come trampolino per il nostro paese”

Terza Categoria/B: Santa Domenica, il vicepresidente Cavaliere: “Il calcio come trampolino per il nostro paese”

Affascinante testa a testa con il Komunicando: “Dopo 10 anni consecutiva, quest’anno vogliamo sognare”, spiega Cavaliere. E sulle avversarie: “Ma ci sono anche Tortora e Carolei”.

Ormai da qualche settimana vi stiamo raccontando dell’ avvincente sfida al vertice, nel girone B di Terza Categoria, tra Santa Domenica e Komunicando. I biancoverdi guidano la classifica dalla prima giornata di campionato, e i numeri sono tutti dalla loro parte: unica squadra ancora imbattuta, miglior difesa e secondo miglior attacco. La squadra del piccolo centro collinare è ormai una realtà consolidata nel calcio dilettantistico locale, dato che, proprio in questa stagione, giunge alla sua decima partecipazione consecutiva nel campionato di Terza. La rosa a disposizione di mister Bloise rispetto allo scorso anno è stata sicuramente migliorata. Ai più esperti Tarallo, Riccetti e Grosso la Valle, ed agli ormai veterani Corbelli, Carp, Nardi e Lucchesi, si sono aggiunti già ad agosto Minervini , Blundi e Tufo . La sessione di mercato invernale ha poi regalato ai biancoverdi altri due “top players” per la categoria, cioè Ciriaco, prelevato dal Praia, e De Caprio, giunto dal Belvedere. Dunque una società, quella dell’ U.S.D. Santa Domenica, intenzionata a festeggiare i suoi primi 10 anni di “vita” nel migliore dei modi. Per parlare della stagione che sta affrontando la squadra tirrenica e dei progetti per il futuro, abbiamo intervistato il Vicepresidente Biagio Cavaliere .

-Miglior difesa, solo 5 gol subiti fin qui, e secondo miglior attacco. La scorsa settimana Tarditi, mister del Komunicando, ha sottolineato che i campionati vengono vinti da chi subisce pochi gol. Cosa c’è nel Santa Domenica oltre alla solidità difensiva?

“Quest’anno ogni domenica si respira un’aria diversa dalle altre stagioni. In primis c’è una società volenterosa e motivata, che ha come obiettivo, o meglio come sogno, quello di vincere il campionato. Sicuramente non sarà facile avendo delle avversarie di questo calibro, è un campionato equilibratissimo. La nostra è una società giovane, quest’anno c’è la voglia di portare a casa qualcosa che manca da tantissimi anni. Sarebbe una bellissima cosa per un piccolo paese di 1200 abitanti. I campionati secondo il mio punto di vista non si vincono soltanto in difesa ma soprattutto con la continuità”.

-Sono ormai dieci gli anni consecutivi durante i quali il Santa Domenica ha partecipato al campionato di Terza Categoria. Mai come quest’anno però all’interno della rosa vi sono così tanti giocatori di livello, basti pensare a Minervini, Tufo, Ciriaco. Sentite su di voi il peso della vittoria?

“È vero sono 10 anni che il Santa Domenica  si iscrive al campionato di Terza Categoria. Dopo tanti sacrifici quest’anno proviamo, e sottolineo proviamo, a fare risultato. Sicuramente la nostra non è una rosa di bassissimo livello. Ci tengo a precisare che tutti hanno un ruolo fondamentale all’interno della squadra. Minervini, Tufo e Ciriaco sono un valore aggiunto e li ringrazierò sempre per il loro contributo, ma vorrei ricordare che abbiamo altri giocatori di livello come De Caprio, La Valle, Tarallo, Corbelli e Riccetti, quest’ultimo capitano storico. Sono dei giocatori di categoria superiore.  Sicuramente mister Bloise avrà un grandissimo compito, quello di portare alla vittoria questa grande squadra. Non ci sono responsabilità sulle spalle, vogliamo soltanto sognare”.

-Chiudiamo con la stessa domanda posta la scorsa settimana a mister Tarditi. Quest’anno la promozione è un obiettivo primario, cosa dobbiamo aspettarci da questa società invece nelle prossime stagioni?

“Parlo da Vicepresidente ma credo che il Presidente Bloise farebbe le mie stesse considerazioni. Quest’anno l’obiettivo primario è giocarsela fino alla fine. Ci sono dietro delle squadre attrezzatissime come Komunicando, Tortora e Carolei.  Spero che il prossimo anno il nostro progetto possa andare avanti con la collaborazione di tutti, anzi colgo l’occasione per ringraziare gli sponsor e i tifosi che ci supportano. Cercheremo sempre di fare il nostro meglio e sono sicuro che la rosa che abbiamo costruito sarà un’ottima macchina da guerra. Il calcio sta diventando anche un’ottima vetrina per il nostro paese, spero che possa essere un trampolino di lancio per la nostra piccola realtà”. (Andrea Campagna)

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it