Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’annuncio del sindaco Occhiuto: «Entro tre anni il nuovo “San Vito-Marulla”»

L’annuncio del sindaco Occhiuto: «Entro tre anni il nuovo “San Vito-Marulla”»

L’annuncio arriva direttamente da uno dei profili ufficiali del sindaco Mario Occhiuto che affida ogni mattina a Facebook i suoi pensieri. Stamane è toccato allo sport e in particolare al calcio. Il primo cittadino ha spiegato che entro tre anni lo stadio “San Vito-Marulla” sarà ristrutturato come da progetto.

«Nei prossimi tre anni realizzeremo il nuovo Stadio San Vito – Gigi Marulla. Ho incontrato a Roma il Commissario Straordinario e i massimi vertici del Credito Sportivo e della Lega B e abbiamo convenuto un percorso rapido che ci porterà a completare velocemente la grande opera programmata dall’Amministrazione comunale. Sono state individuate anche le modalità finanziarie necessarie per la costruzione» ha detto il sindaco.

«Saranno prese in considerazione la capacità di intercettare nuovi target di tifosi e l’interesse verso eventi ed usi complementari del nuovo stadio e l’importanza di fattori come il comfort, la facilità di accesso per tutti, la qualità del cibo e dei servizi; grande attenzione sarà dedicata alle cosiddette “aree ospitalità”, alle potenzialità di mercato per la parte commerciale, di servizio e ristorativa e alle funzioni alternative giustificate (ambito turistico, culturale, medico, etc)».

«Sarà uno stadio vivo e attrattivo durante tutte le stagioni dell’anno, catalizzatore di grandi eventi sportivi e di spettacolo; e anche un grosso contenitore culturale e commerciale con moltissime presenze giornaliere. Dotiamo la città di un’opera di grande rilevanza e di grande impatto su tutto il territorio provinciale e regionale, importantissima per la riqualificazione fisica e sociale dei quartieri di San Vito e Via Popilia e strategica per il futuro dell’area urbana all’interno della quale nascerà lungo il fiume Campagnano la nuova “città dello sport e degli eventi”. Sicuramente si creeranno nuove opportunità di occupazione e nuovi posti di lavoro collegati a tante attività commerciali e di servizi» conclude.

Related posts