Tutte 728×90
Tutte 728×90

Alberghiero “Mancini” senza riscaldamenti. Gli studenti: «Siamo stufi»

Alberghiero “Mancini” senza riscaldamenti. Gli studenti: «Siamo stufi»

Questa mattina nuova protesta davanti gli uffici della Provincia di Cosenza. La rappresentante degli studenti Roberta De Rose: «E’ un peccato sprecare così il nostro tempo».

Circa duecento studenti dell’Istituto alberghiero “Mancini”si sono radunati questa mattina davanti al Palazzo della Provincia di Cosenza per rivendicare il loro diritto allo studio in un ambiente salubre e confortevole. Sono già diverse settimane, infatti, al rientro dalle vacanze natalizie, che ragazzi e insegnanti sono stati costretti a trascorrere il proprio tempo di studio e di lavoro in condizioni disagiate a causa del mal funzionamento dell’ impianto di riscaldamento, di dimensioni non sufficienti a garantire la copertura termica di un edificio ampio e non ristrutturato come il “Mancini”. A nulla è valsa la richiesta di una caldaia più efficiente e appropriata alla grandezza della scuola.

Un problema, quello dell’ inadeguatezza delle strutture scolastiche, che affligge purtroppo diverse realtà ed è proprio per questo che mercoledì 18 gennaio, i rappresentanti di varie scuole di Cosenza e provincia – fra queste anche il liceo scientifico “E.Fermi” e il liceo classico “B. Telesio” – sono stati ricevuti dal Presidente della provincia, Graziano Di Natale, per esporre la criticità della situazione e ricevere delle risposte in merito. In quell’occasione il Presidente aveva espresso l’intenzione di creare un tavolo di confronto fra istituzioni, rappresentanti degli studenti e dirigenti scolastici allo scopo di pervenire ad una soluzione concertata. Ieri l’ennesimo blocco dell’impianto di riscaldamento che ha portato alla contestazione degli studenti di questa mattina.

La rappresentante degli studenti del Mancini, Roberta De Rose, nel lamentare una mancanza di risposte concrete da parte dell’amministrazione provinciale, ha dichiarato che questa mattina la Preside dell’Istituto, la Professoressa Cammalleri, ha provveduto ad inviare un’email al Presidente della Provincia in cui chiede, in qualità di dirigente scolastico, un impianto di riscaldamento adeguato e il suo funzionamento 24 ore su 24. Studenti e professori si mettono, dunque, nuovamente in attesa di una risposta da parte delle Autorità, che si auspica tempestiva.

«Facciamo parte di una scuola che ci offre un percorso di formazione interessante e ricco di prospettive. Noi studenti abbiamo voglia di frequentare le lezioni e di migliorare, è un peccato sprecare così il nostro tempo», sono state le parole di Roberta a cui si uniscono quelle di tutti gli studenti del “Mancini”. (Maddalena Perfetti)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it