Giudiziaria

“STAMMER” | Quel blitz della Finanza nella stazione “Eni” di Cosenza Nord

Nell’indagine condotta dalla Guardia di Finanza e coordinata dalla Dda di Catanzaro vi è anche un cosentino, originario di Terranova da Sibari, che nel gennaio del 2016 fu fermato dai finanzieri. Oggi l’indagato è sospettato di associazione per delinquere dedita al narcotraffico sia come partecipe sia come acquirente e trasportatore della droga.

C’è anche un cosentino nell’inchiesta della Dda di Catanzaro condotta dal Gico e dal Nucleo della Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Catanzaro. Le indagini intendono dimostrare un vastissimo traffico internazionale di droga che avrebbe permesso ai clan calabresi, da Vibo Valentia a San Calogero, di importare dalla Colombia, via Spagna, un ingente quantitativo di cocaina ed eroina attraverso il porto di Gioia Tauro.

Il cosentino fermato dalla Guardia di Finanza è Ernesto Oliva, originario di Terranova da Sibari, arrestato circa un anno per i fatti contestati dalla Dda di Catanzaro e oggi sospettato di associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico sia in qualità di partecipe sia in qualità di acquirente abituale della sostanza stupefacente del tipo cocaina, occupandosi anche del relativo trasporto.

I finanziari hanno seguito tutti i suoi spostamenti, intercettandolo in diverse occasioni e avvalendosi anche delle immagini tratte dalle risultanze investigative che hanno permesso alle Fiamme Gialle di fermarlo alla stazione Eni di Cosenza Nord. Oliva, tuttavia, è stato osservato anche in altre circostanze e soprattutto nella zona di Falerna.

Gli episodi captati dai finanzieri vanno dal 3 ottobre 2015, quando un imprecisato quantitativo di sostanza stupefacente del tipo cocaina, «consegnato, per conto di PITTITTO Salvatore, da MESIANO Mariantonia e da PITITTO Giuseppe, ad OLIVA Ernesto»; l’altro fatto contestato è relativo al 26 gennaio 2016 quando «un quantitativo di sostanze stupefacenti del tipo cocaina per complessivi gr. 109, fornito dai gemelli CANNIZZARO Antonino e CANNIZZARO Gregorio a PITITTO Salvatore e FOGLIARO Antonino, e da questi ceduto a OLIVA Ernesto; la sostanza stupefacente, rientrante nella tabella I di cui all’art.14 d.p.r. cicato, veniva sequestrata nei pressi dell’area di servizio Eni di Cosenza Nord, mentre era trasportata da OLIVA Ernesto».

In questa circostanza, la pattuglia della Guardia di Finanza, giunta nei pressi dell’area di servizio “ENI” di Cosenza Nord, sull’autostrada A3 Salerno/Reggio Calabria, mentre era in procinto di fermare l’autovettura Panda-Van, «notava che il relativo conducente rallentava l’andatura, si immetteva sulla corsia di emergenza e, dopo aver aperto il finestrino lato passeggero, si disfava di un involucro gettandolo sulla banchina dell’autostrada». L’uomo individuato dai finanzieri era proprio Ernesto Oliva. Così i militari, dopo aver bloccato il suo veicolo, «recuperavano l’involucro e riscontravano che all’interno dello stesso vi erano 109 grammi circa di cocaina». (a. a.)

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina