Tutte 728×90
Tutte 728×90

Furti nelle scuole, uno degli indagati passa agli arresti domiciliari. Scarcerato Mauro

Furti nelle scuole, uno degli indagati passa agli arresti domiciliari. Scarcerato Mauro

I sette indagati, finiti nell’ordinanza cautelare vergata dal gip del tribunale di Cosenza Giuseppe Greco, sono accusati di concorso in furto aggravato. Il Tdl ha concesso i domiciliari a Mirko Capizzano.

Il tribunale del Riesame di Catanzaro ha revocato la misura cautelare in carcere a Mirko Capizzano (22 anni), uno degli indagati finiti coinvolti nell’inchiesta condotta dalla procura di Cosenza contro una banda criminale dedita ai furti nelle scuole cosentine e in diversi uffici pubblici, tra cui la Cgil e l’Asp di Cosenza. 

Ad emettere l’ordinanza nelle scorse settimane era stato il gip del tribunale di Cosenza Giuseppe Greco che, in accoglimento della richiesta di misura avanzata dall’ufficio inquirente coordinato dal procuratore capo Mario Spagnuolo, aveva rilevato tutti gli elementi indiziari trovati nel corso delle indagini dalla Squadra Mobile di Cosenza e dai carabinieri della Compagnia di Cosenza.

I sette indagati – Francesco Pace (34 anni), Francesco Spina (26 anni), Luca Cristiano (36 anni), Mario Sacco (54 anni), Diego Spina (20 anni) e Marco Mauro (32 anni) – rispondono di concorso in furto aggravato. Mirko Capizzano è difeso dall’avvocato Fiorella Bozzarello e da oggi si trova agli arresti domiciliari. Mauro, infine, ritorna in libertà come richiesto dal legale di fiducia Aurelio Sicilia che ha ottenuto il provvedimento di scarcerazione dal Riesame di Catanzaro. (a. a.)

Related posts