Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sei ko di fila e crisi senza fine: il Melfi si aggrappa all’ex De Angelis

Sei ko di fila e crisi senza fine: il Melfi si aggrappa all’ex De Angelis

Il capitano del Cosenza che trionfò in Coppa Italia s’è trasferito 20 giorni fa dal Francavilla al Melfi ma la sua nuova squadra vive un momento di netta difficoltà. Anche se la salvezza dista soltanto 4 punti.

Sei sconfitte di fila ed una rivoluzione sul mercato che, per il momento, non ha portato quanto sperato. Il Melfi che si appresta domani ad ospitare il Cosenza, non sta certamente attraversando un periodo positivo. Solo la Vibonese ha fatto peggio della squadra lucana che in classifica ha soltanto 17 punti (con uno di penalizzazione). I gialloverdi non vincono dallo scorso 3 dicembre, quando al “Valerio” superarono il Messina con un netto 3-0. Il successo contro i siciliani è anche l’ultima partita nella quale il Melfi ha conquistato punti. Sul mercato, la compagine del Presidente Maglione s’è mossa tanto. Sono arrivati in Lucania il difensore Romeo dal Mantova, il centrocampista Marano dalla Viterbese, il portiere Gava e l’indimenticato Gianluca De Angelis, attaccante che a Cosenza ha lasciato il segno ed al quale oggi il Melfi chiede i gol per salvarsi.

Hanno invece rescisso il contratto l’attaccante Defendi, finito al Santarcangelo, ed il centrocampista Cittadino. Il dato che salta immeditamente all’occhio dei lucani, sono i 44 gol subiti in sole 22 giornate. Una media tonda di 2 gol presi a partita che ne fanno per distacco la peggior difesa del torneo. Il Monopoli, che si trova al penultimo posto in questa sgradevole graduatoria, ne ha subìti 10 in meno. Nonostante tutto però, l’obiettivo salvezza è distante soltanto 4 punti. Il sogno di riuscire a centrare il 15° anno di professionismo di fila l’anno prossimo (dopo il ripescaggio dell’estate scorsa), non è del tutto irraggiungibile. Per quel che riguarda la formazione, mister Bitetto confermerà il 4-3-1-2 visto nelle ultime partite. In porta ci sarà Gragnaniello. In difesa Romeo a destra e Bruno a sinistra. In mezzo De Giosa e Laezza. A centrocampo Mangiacasale o Marano, Vicente ed Obeng. Dietro le punte Foggia. De Angelis e De Vena in prima linea. (Alessandro Storino)

MELFI (4-3-1-2): Gragnaniello; Romeo, De Giosa, Laezza, Bruno; Marano, Vicente, Obeng; Foggia; De Angelis, De Vena. A disposizione: Gava, Esposito, Ferraro, Mangiacasale, Lodesani, Ferraro, De Montis. Allenatore: Bitetto

Related posts