Tutte 728×90
Tutte 728×90

Melfi-Cosenza: le pagelle

Melfi-Cosenza: le pagelle
Photo Credit To Ivan Turco

Baclet e Tedeschi su tutti, bene anche le scelte tattiche di De Angelis per ovviare ad un brutto primo tempo. Positivo l’ingresso di Letizia sul rettangolo verde.

E’ stato un Cosenza dai due volti. Nel primo tempo, a margine di una buona partenza, ha lasciato al Melfi il pallino del gioco. Nella ripresa ha lottato, cercato il successo e strappato la vittoria. De Angelis ha utilizzato tre moduli: il 4-3-3 iniziale, il 4-2-3-1 con cui è arrivato il gol del vantaggio e il 3-4-3 con cui ha difeso l’1-0 trovando il raddoppio. Poche le insufficienze di giornate. (Alessandro Storino)

PERINA: VOTO 6 Attento nelle occasioni in cui viene chiamato in causa.
CORSI: VOTO 6 Gioca d’anticipo e scodella un buon numero di cross quando si spinge in avanti. Tiene duro nel finale.
TEDESCHI: VOTO 7 E’ il più attento della coppia centrale. Usa tutti i mezzi a sua disposizione. De Vena fa poco, bravo nelle chiusure, giganteggia sulle palle alte.
BLONDETT: VOTO 5.5 Perde il duello con De Angelis. Non copre adeguatamente in occasione del legno colpito dall’ex rossoblù e si fa fare secco qualche istante dopo permettendogli un’incursione in area. Nella ripresa si riscatta immolandosi per i suoi.
D’ANNA: VOTO 6 Qualche traversone fuori misura, uno in particolare nel primo tempo, ma si rifà nella ripresa servendo una palla d’oro a Baclet. Nelle chiusure è preziosissimo.
MUNGO: VOTO 5 Non dà il cambio passo che gli chiede De Angelis.
RANIERI: VOTO 6.5 Bene nel distribuire passaggi sulle ripartenze, meno quando c’è da usare i muscoli. Suo l’assist per l’1-0
CACCETTA: VOTO 6 Dalle sue parti agisce Marano e deve badare a non prestargli il fianco. Regge botte e fa il mediano con l’accorgimento tattico.
STATELLA: VOTO 6.5 Non entra quasi mai in partita fino al break. Poi si dà da fare. Si procura il corner e dà il la allo schema in occasione del vantaggio.
BACLET: VOTO 7.5 Ha trovato il ritmo giusto e i gol pesanti. Il portiere gli nega un gol a metà secondo tempo, lo buca due volte da centravanti d’area. Nonostante ciò, fa quello di manovra per tutto il match.
CAVALLARO: VOTO 6.5 Gragnianiello gli nega l’esultanza subito dopo il pronti via. Nella ripresa cerca spesso di saltare l’uomo.
DE ANGELIS: VOTO 7 Non ha paura di giocare all’attacco e lo dimostra nella ripresa passando al 4-2-3-1 iper-offensivo. Trovato il vantaggio, riprende la matita in mano passando al 3-4-3. Il risultato lo conoscete già.

Subentrati:
LETIZIA: VOTO 6 Buona tecnica, si posiziona alle spalle di Baclet. Interessante qualche scambio con Cavallaro.
D’ORAZIO: VOTO 6 Non sfigura all’esordio e tiene la posizione.
MERONI SV

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it