Tutte 728×90
Tutte 728×90

Valoti: «Primi tasselli per il futuro. Vi spiego le formule contrattuali dei singoli»

Valoti: «Primi tasselli per il futuro. Vi spiego le formule contrattuali dei singoli»

Il ds del Cosenza Aladino Valoti: «Abbiamo preso calciatori funzionali al nuovo modulo. Con la Reggina saranno le motivazioni a fare la differenza, dobbiamo vincere».

Aladino Valoti è stato il vero protagonista dell’ultima sessione di mercato. Fin dal primo giorno ha iniziato a lavorare sui calciatori da regalare a Stefano De Angelis e man mano ha completato le operazioni che hanno alzato la qualità dell’organico. «Abbiamo cambiato modulo – ha spiegato durante la conferenza di presentazione dei nuovi acquisti – e siamo andati alla ricerca di calciatori funzionali al progetto tecnico. Si è lavorato inoltre sulle motivazioni, tesserando gente che si è messa a disposizione fin da subito. Abbiamo ceduto invece chi non voleva più stare. La proprietà ha compiuto uno sforzo nel trattenere gli elementi che avevano delle richieste».

L’unico che può vantare fin da ora un accordo a lunga gittata è Mendicino, ma Valoti spiega le formule contrattuali di ogni singolo atleta. «D’Orazio è a Cosenza in prestito, ma il riscatto è legato ad un numero facilmente raggiungibile di presenze. Stesso discorso per Calamai. Letizia invece vanta un legame importante con un’altra società (il Foggia, che lo ha preso in via definitiva dalla Reggiana, ndr) ed è vincolato anche ad un eventuale salto di categoria. Ad ogni modo, siamo del parere che la maglia rossoblù vada meritata e che siano loro i primi quattro tasselli per il futuro».

Inevitabilmente il discorso cade anche sui chi è in scadenza come il capitano Caccetta e i difensori Blondett e Tedeschi. «Ho affrontato immediatamente l’argomento con i diretti interessati – continua Valoti – Ho detto loro che sono io il primo precario e che bisogna meritarsi la riconferma. Con la società siamo d’accordo a portare avanti questa logica e non guardiamo alle scadenze. Gli obiettivi futuri del Cosenza? Non sono in grado di dire quali siano, dobbiamo solo pensare alla partita di domenica e crescere settimana dopo settimana».

Chiusura dedicata al derby con la Reggina che animò proprio i tempi in cui Valoti correva sul prato del San Vito. «Saranno le motivazioni a fare la differenza nella singola partita come nell’intera stagione. Dobbiamo vincere per regalare una gioia ai nostri sostenitori». (a. c.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it