Tutte 728×90
Tutte 728×90

Occhiuto ordina: «Rimuovere il manifesto pubblicitario sessista»

Occhiuto ordina: «Rimuovere il manifesto pubblicitario sessista»

Il sindaco Mario Occhiuto fa rimuovere dagli spazi nel comune di Cosenza i manifesti con lo slogan pubblicitario a sfondo sessista che ha infiammato il web.

«Ho provveduto a dare disposizioni affinché i manifesti pubblicitari di una specifica azienda che vende elettrodomestici e strumenti tecnologici vengano rimossi dagli spazi che ricadono nel Comune di Cosenza in cui sono stati affissi». Lo dichiara il sindaco Mario Occhiuto intervenendo in merito al caso della pubblicità a sfondo sessista che, con uno slogan incentrato sul doppio senso e tesa a mortificare le donne, tanta indignazione ha suscitato tra i cittadini.

«Non ci interessano eventuali conseguenze legali per la rimozione anticipata di questi cartelloni – aggiunge il sindaco – Non possiamo consentire che vengano diffusi messaggi di arretratezza culturale né, tantomeno, che feriscono la sensibilità femminile già fin troppo vituperata, e non solo, a causa di episodi di attualità che tutti conosciamo. La comunicazione delle aziende commerciali non sfugge certo a responsabilità sociali a cui bisognerebbe attenersi – precisa Occhiuto parlando dello slogan sessista – Per attirare l’attenzione dei clienti ci si può sempre rivolgere alle variegate e argute forme dell’intelligenza umana piuttosto che a quelle della volgarità che definisce la donna, ancora oggi, oggetto di possesso sessuale».

«L’Amministrazione comunale – chiude Occhiuto riferendosi al manifesto sessista – sceglie apertamente la strada del rispetto e della bellezza che celebrerà San Valentino con un senso decisamente diverso da quello veicolato dalla pubblicità della suddetta azienda. Pertanto, firmerò al più presto un’ordinanza per la rimozione di quei manifesti».

 

Related posts