Serie C

E’ il Foggia l’anti-Lecce, risorge la Juve Stabia. Tabellini e voti della 26° giornata di Lega Pro/C

I salentini sbancano il Granillo e vanno a +6 sul Matera. I rossoneri però restano a -2. Delle calabresi vince solo il Catanzaro, il Fondi agguanta il Cosenza al sesto posto.

Nella 26esima giornata del campionato di Lega Pro Girone C il Cosenza cade sul terreno di gioco del Francavilla per 1-0. Il gol vittoria per i pugliesi porta la firma di Ayina. Il big match di giornata tra Foggia e Matera se lo aggiudicano i padroni di casa per 3-1. I satanelli chiudono la gara già nel primo tempo grazie alle reti di Agazzi, Deli e all’autorete di Mattera. Vittoria pesante per il Lecce che espugna il terreno di gioco della Reggina per 2-1. In gol per i salentini Marconi e Doumbia. In mezzo il pari del solito Coralli. Vince in trasferta anche la Juve Stabia sul campo della Vibonese. Alle vespe basta una rete di Moreno al 78’. Torna al successo il Catanzaro che di misura batte l’Akragas. Il gol vittoria per i giallorossi porta la firma di Giovinco all’89’. Con lo stesso risultato il Fondi liquida la pratica Monopoli grazie ad una rete di Tiscione al 59’. Colpaccio della Casertana che espugna il terreno di gioco dell’Andria per 2-0 grazie alle reti di Rainone e Corado. Vittoria importante anche per la Paganese che davanti al pubblico amico batte per 2-0 il Messina. In gol per i campani Alcibiade e Firenze. Il Siracusa ancora una volta fa rispettare il fattore campo rifilando ben tre reti al Melfi. In gol per i siciliani Scardina, De Silvestro e De Respinis. Termina, infine, a reti inviolate la sfida tra Catania e Taranto. Ecco tutti i tabellini di giornata. (Antonello Greco)

FOGGIA-MATERA 3-1
FOGGIA (4-3-3):
 Guarna 6; Gerbo 6.5, Martinelli 7, Coletti 7, Loiacono 7; Deli 8 (33′ st Sicurella sv), Vacca 7, Agazzi 7.5; Sarno 7, Di Piazza 6.5 (13′ st Chiricò 6), Mazzeo 6.5. A disp.: Tucci, Sanchez, Rubin, Figliomeni, Dinielli, Agnelli, Martino, Pertosa, Pompilio, Sainz-Maza. All.: Stroppa 8
MATERA (3-4-3): Tozzo 5.5; Mattera 5, De Franco 5, Ingrosso 5; Casoli 5.5, Armellino 4, Iannini 6, Salandria 5; Strambelli 6 (13′ st De Rose 6), Carretta 5 (23′ st Lanini 5.5), Negro 5 (16′ st Armeno sv). A disp.: Bifulco, D’Egidio, Biscarini, Gigli, Scognamiglio, Meola, Bertoncini, Dammaco. All.: Auteri 4.5
ARBITRO: Piscopo di Imperia
MARCATORI: 20′ pt Agazzi (F), 35′ pt  Deli (F), 40′ pt Mattera (M, aut.), 32′ st Iannini (M)
NOTE: Spettatori 12633 con almeno 750 supporter del Matera. Espulso Armellino (M) al 45′ pt per gioco scorretto. Ammoniti: Mazzeo, Sicurella (F); Armellino, Lanini (M). Angoli: 7-4 per il Matera. Recupero: 1′ pt – 3′ st

CATANIA-TARANTO 0-0
CATANIA (4-2-3-1):
Pisseri 6; Parisi 5.5, Gil 6, Marchese 6, Diordjevic 6; Biagianti 5.5, Scoppa 5 (15’ st Bucolo 5.5); Di Grazia 5.5, Mazzarani 6 (15 st Tavares 6), Russotto 5 (33’ st , Barisic sv); Pozzebon 7. A disp.: Martinez, De Rossi, Mbodj, Longo, Manneh, Piermateri, Fornito. All.: Petrone 5.5
TARANTO (4-3-3): Murantonio 6; De Giorgi 6, Altrobello 5.5, Stendardo 6, Pambianchi 6; Maiorano 5.5 (7’ st Nigro 6), Guadalupi 5.5 (11’ st Pirrone 6), Lo Sicco 5.5; Potenza 6 (27’ st Viola 6), Magnaghi 6, Paolucci 6. A disp.: Contini, Pizzaleo, Benedetti, Russo, Magri, Di Nicola, Sampietro, Cobelli, Cecconello. All.: Ciullo 6.
ARBITRO: Giacomo Camplone di Pescara 6.
NOTE: pomeriggio primaverile, terreno in condizioni non ottimali. Spettatori: 10000 circa, di cui 4769 abbonati. Ammoniti: Scoppa, Parisi, Bucolo, Pambianchi. Angoli 8-1. Recupero: 0’ pt; 4’ st.


UNICUSANO FONDI-MONOPOLI 1-0
FONDI (4-3-3): 
Baiocco 6; Galasso 6, Tommaselli 6, Marino 6, Squillace 6.5; Varone 6, De Martino 6.5, D’Angelo 6.5 (25’ st Bombagi 6); Tiscione 7.5 (31’ st Giannone 6.5), Gambino 5.5 (14’ st Albadoro 6.5), Calderini 6.  A disp.: Coletta, Bertolo, Mucciante, Di Sabatino, Pompei, Signorini, Sernicola, Battistoni, Addessi.  All.: Pochesci 7
MONOPOLI (4-3-3):  Furlan 6.5; Carissoni 5, Esposito 5.5, Ferrara 5.5, Mercadante 5.5; Balestrero 5.5 (16’ st Mavretic 5.5), Cavagna 6 (26’ st Nicolini 6), Sounas 6.6 (35’ st Vuthaj sv); Nadarevic 7, Montini 6.5, Pinto 5. A disp.: Pellegrino, Gatto, Franco, Bei, Padalino, Parker. All.: Bucaro 6
ARBITRO: Di Gioia di Nola
MARCATORE:  13’ st Tiscione
NOTE: Spettatori 250 circa. Ammoniti: Baiocco, Marino, Tommaselli, Ferrara, Cavagna, Sounas. Angoli: 5-3 per l’Unicusano Fondi. Recupero: 1’ pt – 5’ st.

PAGANESE-MESSINA 2-0
PAGANESE (4-4-2):  Liverani 6; Della Corte 6, Carillo 6.5, De Santis 6, Alcibiade 7, Pestrin 6, Mauri 6.5 (15’ st. Parlati), Firenze 7.5, Bollino 7 (30’ Herrera sv), Cicerelli 6.5 (41’ Longo sv), Reginaldo 5. A disp.: Gomis, Mansi, Zerbo, Caruso, Picone, Tagliavacche, Carrotta, Gorzelewski, Bernardes  All.: Grassadonia 7
MESSINA (4-4-2):  Berardi 5; Saitta 6, Maccarrone 5.5, De Vito 5.5, Sanseverino 6, Da Silva 6.5, Musacci 6, Milinkovic 6.5, Marseglia 5.5 (35’ st Capua sv), Anastasi 5, Mancini 6 (21’ st Ciccone). A disp.: Russo, Benfatta, Faiello, Ricozzi, Ferri, Foresta, Ventola, Ansalone  All.: Lucarelli 6
ARBITRO:  De Curti di Milano
MARCATORI:  30’ pt Alcibiade, 40’ pt Firenze
NOTE: Spettatori 800 circa di cui 50 provenienti da Messina. Espulsi: 45’ st Reginaldo (P). Ammoniti: Ciccone. Angoli: 4-4. Recupero: 1’ pt – 3’ st.


SIRACUSA-MELFI 3-1
SIRACUSA (4-2-3-1): 
Santurro 6.5; Brumat 5.5, Pirrello 6, Turati 6, Sciannamè 5.5 (7’ st Malerba 6); Toscano 6, Spinelli 6.5; De Silvestro 7, Catania 6, Valente 6 (16’ st Azzi 6); Scardina 6.5 (24’ st De Respinis 6.5). A disp.: Gagliardini, Dentice, Diakitè, Longoni, Giordano, Russo, Cossentino, Persano. Allenatore: Sottil 6.5
MELFI (4-5-1):  Gragnaniello 6; Grea 5, Laezza 5, Romeo 6, Russo 5.5; Marano 6.5, Gammone 6 (16’ st De Montis 6), Vicente 5.5 (43’ st Foggia sv), Obeng 5.5 (43’ st Battaglia sv), De Angelis 5; De Vena 5.5. A disp.: Viola, Bruno, De Giosa, Filomeno, Libutti, Gava. All.: Bitetto 6
ARBITRO:  Vigile di Cosenza
MARCATORI:  19’ pt Scardina (S), 5’ st Marano (M), 39’ st De Silvestro (S), 44’ st De Respinis (S)
NOTE:  Spettatori 2.141. Ammoniti: Turati, Grea, Spinelli, Marano, Pirrello, De Silvestro, De Respinis. Angoli 5-1 per il Melfi. Recupero: 1’ pt – 4’ st.


CATANZARO-AKRAGAS 1-0 

CATANZARO (4-3-1-2): De Lucia 6; Pasqualoni 5.5, Prestia 6, Sirri 6, Esposito 6 (34′ st Sabato sv); Icardi 5, Carcione 6, Zanini 5 (18′ st Maita 6); Giovinco 7, Basrak 5 (7′ st Cunzi 6), Gomez 5. A disp.: Svedkauskas, Pagano, Mancosu, Bensaja, Cedric, Van Ransbeeck, Imperiale, Rizzitano. All.: Erra 5.5
AKRAGAS (3-5-2): Pane 5.5; Mileto 6, Riggio 6, Sepe 6; Coppola 6, Palmiero 5.5, Bramati 5.5, Pezzella 6 (47′ st Addario sv), Longo 6; Cochis 5 (20′ st Klaric 5), Salvemini 5 (34′ st Russo s.v.). A disp.: Tardo, Cocuzza, Cazè, Leveque, Rotulo, Caternicchia, Privitera, Petrucci. All.: Di Napoli 6
ARBITRO: Cipriani di Empoli
MARCATORE: 45′ st Giovinco.
NOTE: Spettatori paganti 1038, abbonati 718, incasso di 13.859 euro. Ammoniti Sirri, Bramati, Giovinco, Palmiero, Pezzella, Pane, Mileto. Espulso Pane (A) al 46′ s.t. Angoli 6-1 per il Catanzaro. Recupero: 1′ pt – 5′ st


REGGINA-LECCE 1-2 

REGGINA (4-5-1): Sala 6.5; Cane 5.5, Gianola 5.5, Kosnic 6, Possenti 5.5 (42’st Silenzi sv); Maesano 5.5 (17′ st Leonetti 5.5), Botta 6, Knudsen 5.5 (17′ st Bangu 6), De Francesco 5.5, Porcino 6; Coralli 7. A disp.: Licastro, Carpentieri, Cucinotti, Romanò, Lancia, Tommasone, Mazzone, De Vito. All.: Zeman 6
LECCE (4-3-3): Perucchini 6.5; Ciancio 6.5, Giosa 6.5, Cosenza 6.5, Agostinone 6; Costa 7, Arrigoni 6, Mancosu 6; Pacilli 7 (32′ st Lepore 6), Marconi 7 (16′ st Caturano 6), Doumbia 7.5 (42′ st Maimone sv). A disp.: Bleve, Chironi, Vitofrancesco, Torromino, Tsonev, Monaco, Muci, Fiordilino. All.e: Padalino 6.5
ARBITRO: Massimi di Termoli
MARCATORI: 21′ pt Marconi (L), 28′ pt Coralli (R), 2′ st Doumbia (L)
NOTE:Spettatori: 3.382. Ammoniti: Coralli, Costa. Angoli: 7-6 per la Reggina. Recupero: 0′ pt – 5′ st


VIBONESE-JUVE STABIA 0-1 

VIBONESE (4-3-1-2): Russo 7; Franchino 5.5 Manzo 6, Moi 5.5, Silvestri 6 (36′ st Bubas sv); Legras 5.5 (10′ st Minarini 5.5), Giuffrida 5.5, Yabrè 6.5; Favasuli 6; Sowe 5 (24′ st Cogliati 7), Saraniti 6.5. A disp.: Mengoni, Sicignano, Scapellato, Torelli, Tindo, Lettieri, Usai. All.: Campilongo 6
JUVE STABIA (4-3-3): Russo 6.5; Cancellotti 6, Atanasov 6.5, Morero 7.5, Camigliano 6; Izzillo 5.5 (18′ st Mastalli 6), Capodaglio 6.5, Salvi 6; Cutolo 6 (24′ st Marotta 6), Paponi 4.5, Rosafio 5 (37′ st Liviero sv). A disp.: Bacci, Tabaglio, Santacroce, Matute, Manari, Allevi, Esposito, Ripa. All.: Fontana 6
ARBITRO: Mantelli di Brescia
MARCATORI: 34′ st Morero
NOTE: Spettatori 1000 circa con rappresentanza ospite. Espulso Paponi (JS) al 44′ st per doppia ammonizione. Espulso l’allenatore Fontana (JS) al 12′ pt. Ammoniti: Atanasov, Legras, Cancellotti, Capodaglio, Cutolo, Salvi, Moi, Saraniti, Morero. Angoli 4-2 per la Vibonese. Recupero: 1′ pt – 8′ st
FIDELIS ANDRIA-CASERTANA 0-2
FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Pop 6; Aya 5.5, Rada 5, Curcio 5.5; Tartaglia 6, Onescu 5.5, Mancino 5.5, Minicucci 5 (1′ st Vasco 5), Tito (1′ st Allegrini 6); Cianci 5.5 (16′ st Cruz 5), Croce 5,5. A disp.: Lullo, Cilli, Volpicelli, Paolillo, Ippedico, Annoni. All.: Favarin 5
CASERTANA (4-3-1-2): Ginestra 6; D’Alterio 6, Rainone 7.5, Lorenzini 6, Ramos 6; Magnino 6, Rajcic 6, Giorno 5.5 (24′ st Diallo 6); Carriero (34′ st Colli sv); Ciotola 5.5 (17′ st Orlando 6), Corado 7. A disp.: Fontanelli, Simone, Petrucciolo, De Filippo, Taurino, Cisotti. All.: Tedesco 6.5
ARBITRO: Fiorini di Frosinone
MARCATORI: 17′ pt Rainone,  36′ st Corado
NOTE: Spettatori circa 2300. Ammoniti: Tito, Curcio, Lorenzini, Carreiro, Diallo, Onescu. Angoli: 6-5 per la Fidelis Andria. Recupero: 1′ pt – 3′ st

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina