Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Cavallaro in grande spolvero: poker nel test

Cosenza, Cavallaro in grande spolvero: poker nel test

De Angelis sta lavorando sul 4-3-3, in mediana crescono le quotazioni di Capece che potrebbe trovare spazio dall’inizio. Di Mendicino e Calamai le altre marcature. 

Classica partitella in famiglia oggi pomeriggio per il Cosenza. Come avveniva un tempo si è scelto di svolgere l’intera seduta al Sanvitino, concedendo alle giovanili la possibilità di sfruttare il sintetico della Popilbianco. I calci piazzati sono stati provati invece sul rettangolo di gioco principale del Marulla.

De Angelis ha lasciato intendere che proseguirà ad utilizzare il 4-3-3, specialmente alla luce delle squalifiche e degli infortuni che continuano a tenere banco in casa rossoblù. Senza Letizia, infatti, il 4-2-3-1 non ha senso. Oltre al peperino napoletano guarderà i compagni dalla tribuna anche Corsi che, con la contemporanea assenza di D’Anna, ha lasciato una voragine in difesa. Toccherà presumibilmente a Blondett (in netto vantaggio su Bilotta) ereditarne compiti e posizione. Al fianco di Tedeschi sono stati provati un tempo ciascuno sia Madriagali che Meroni, mentre D’Orazio e Perina completeranno il pacchetto arretrato.

Il centrocampo è un rebus. Caccetta ha recuperato, ma non è al cento per cento: dopo l’allenamento ha parlato con il massaggiatore Donato e col preparatore atletico Bruni indicando la zona dolente. Non è a rischio, ma non è neppure certo che giocherà. Chi attraversa un buon momento di forma sono Calamai e Ranieri: contro il Fondi ci saranno entrambi. Per tutta la durata del test, inoltre, Capece ha fatto parte dei titolari. Se la soluzione finale dovesse prevedere il suo impiego davanti alla difesa, l’ex Atalanta fungerebbe da interno. Ha destato una buona impressione Mungo, ormai pienamente ristabilito.

In avanti è toccato a Criaco e Cavallaro coadiuvare nelle manovre offensive Mendicino finché l’attaccante non ha abbandonato la partitella a causa di una botta alla spalla sinistra. Senza Statella e Baclet, impegnati a bordo campo a sostenere un lavoro personalizzato, era difficile riuscire ad equilibrare le due formazioni salvaguardando gli esperimenti che De Angelis aveva in mente. Il punteggio finale, per la cronaca, è stato di 6-0. Mattatore di giornata Cavallaro con poker, a segno con un a testa Mendicino e Calamai. (Antonio Clausi)

COSENZA A (4-3-3): Perina; Blondett, Tedeschi, Madrigali (1’ st Meroni), D’Orazio; Mungo (1’ st Ranieri), Capece, Caccetta (1’ st Calamai); Criaco, Mendicino, Cavallaro.
COSENZA B (4-3-3): Saracco; Corsi, Bilotta, Meroni (1’ st Madrigali), Pinna; Ranieri (1’ st Mungo), Collocolo, Calamai (1’ st Caccetta); Stranges, Ruffolo, Letizia.

Related posts