Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stalking, minaccia ex convivente e le danneggia auto. Arrestato

Stalking, minaccia ex convivente e le danneggia auto. Arrestato

La polizia è intervenuta cogliendo in flagranza di reato un 29enne rumeno. L’arresto è scaturito con l’accusa di stalking e danneggiamento nei confronti della ex convivente.

La polizia di Stato di Cosenza ha arrestato flagranza di reato T.D.A., di 29 anni, di nazionalità romena, con l’accusa di stalking e danneggiamento nei confronti della ex convivente.  L’uomo che ha precedenti di polizia, a gennaio scorso, a seguito di minacce e atti persecutori reiterati nel tempo, era già stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna. Gli episodi di danneggiamenti, minacce anche di morte, pedinamenti, appostamenti, quotidiani messaggi minatori, messi in atto dall’uomo, che dal giugno del 2016 era stato destinatario anche di un provvedimento di ammonimento emesso dal Questore di Cosenza, hanno provocato nella ex convivente un grave stato di ansia e di paura per la propria incolumità tanto da costringerla a cambiare le proprie abitudini di vita.

L’ultimo episodio sabato sera quando il ventinovenne, a seguito di una richiesta di aiuto giunta dalla donna, è stato bloccato dai poliziotti della Squadra Volanti durante l’ennesimo atto persecutorio che aveva portato la vittima a rivolgersi al 113. Appena notati gli agenti, infatti, T.D.A. ha lasciato cadere un cacciavite che aveva in mano e che aveva utilizzato per squarciare uno pneumatico dell’auto della ex compagna tentando di darsi alla fuga. La donna ha poi raccontato agli agenti che già dal primo pomeriggio l’uomo la stava pedinando e aveva inviato messaggi minatori a lei e alla madre. Stalking nella più vile forma, insomma.

Related posts