Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza dà inizio all’operazione-Paganese. Si fermano in tre

Il Cosenza dà inizio all’operazione-Paganese. Si fermano in tre

Dopo il colloquio con i tifosi, i rossoblù hanno ripreso a lavorare in vista della delicata trasferta di domenica a Pagani. Preoccupano due difensori.

La ripresa degli allenamenti è iniziata con una tirata d’orecchie doppia: prima lo staff tecnico negli spogliatoio, poi i tifosi dall’altra parte della rete. Il Cosenza non ha più alibi, a Pagani urge tornare alla vittoria per rasserenare il clima in vista del rush finale e per sistemare una classifica che si fa sempre più preoccupante.

La sessione odierna, più che altro rigenerante, prevedeva il riscaldamento agli ordini del preparatore atletico Roberto Bruni, degli esercizi in palestra e delle partitelle a campo ridotto con le sponde. Non hanno preso parte alla seduta tre calciatori: Blondett, Madrigali e Ranieri. Tutti e tre sono usciti malconci dal match con il Fondi a causa di colpi ricevuti in seguito a scontri fortuiti di gioco. L’ex doriano soffre ad un flessore, il secondo ha un ginocchio gonfio così come il baby scuola Atalanta: verranno seguiti passo dopo passo per valutarne i miglioramenti.

Contro la Paganese De Angelis recupererà Letizia e Corsi, ma non potrà fare affidamento su Mungo appiedato dal Giudice Sportivo. In compenso, con gli scongiuri del caso, D’Anna e Pinna dovrebbero tornar a disposizione e accomodarsi in panchina. I loro rientri sono fondamentali nell’ottica di dare delle valide alternative al pacchetto arretrato, più volte infilato dagli avversari. Domani allenamento previsto per le 14.30 alla Popilbianco.

Related posts