Cosenza Calcio

De Angelis a caccia della vittoria: «Il Cosenza reagirà»

Domani a Pagani sfida cruciale per i rossoblù. De Angelis: «L’ultimo periodo mi ha lasciato l’amaro in bocca e sono convinto che già da domani vedremo qualcosa di interessante».

Paganese-Cosenza è un bivio. Una sconfitta per il Cosenza sarebbe pesante da digerire in chiave playoff, anche perché si permetterebbe ai campani di tornare prepotentemente in lizza per un posto utile a disputare gli spareggi. A prescindere da questo, però, i rossoblù devono ritrovare la vittoria per se stessi. De Angelis non ha detto altro in settimana e si aspetta di raccogliere i frutti di quanto seminato al Torre, un campo storicamente ostico. «Le formazioni hanno due stati d’animo differenti? In campo si azzera tutto, a maggior ragione che ci siamo allenati bene. Anche a me l’ultimo periodo ha lasciato l’amaro in bocca e sono convinto che già da domani vedremo qualcosa di interessante.

A preoccupare maggiormente la tifoseria sono le prestazioni di alcuni singoli calciatori, tanto che martedì e mercoledì delegazioni distinte di supporter si sono presentate all’allenamento per parlare con la squadra. Confronti molto civili, ma i concetti da comunicare sono stati recapitati ai diretti interessati. «Si può registrare una duplice reazione, positiva o negativa – continua De Angelis – Tanti ragazzi è la prima volta che si trovano in una situazione del genere, ma che io credo debba fortificare. Con l’aiuto degli elementi più esperti dovranno reagire nel modo giusto. Ad ogni modo è stato tutto molto civile e costruttivo».

La squadra non ha brillato nell’amichevole di giovedì a San Fili, ma De Angelis minimizza. «Io ne ho disputate tante anche da calciatore e non si è mai reso abbastanza nei test infrasettimanali. Giocavamo su un campo in condizioni precarie ed ho chiesto di fare attenzione a non farsi male. Ho provato anche una situazione tattica che non avevamo mai utilizzato, non sono preoccupato».

La Paganese, pur senza Reginaldo, è un osso duro che vanta elementi pericolosi. «Non hanno più la fisicità dell’andata, ma maggiore qualità. Vantano molti brevilinei che giocano palla a terra per sfruttare le ripartenze. Grassadonia da qualche settimana sta adottando il 4-3-3 dopo aver spesso utilizzato il 3-4-1-2. Il Cosenza – conclude De Angelis – si esprimerà come al solito e come sa fare».

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina