Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Vincenti salva il Krosia. Cetraro con l’amaro in bocca. Il fotoracconto del match (1-1)

Ai padroni di casa non basta il gol di Orsino viste anche le espulsioni di Magnone e Roveto che li costringono a chiudere il match in 9. Il Krosia rimane al 5° posto e conserva il punto di vantaggio sul Cetraro.

 

Finisce 1-1 l’attesissimo match della 23^ giornata tra Cetraro e Krosia. Alla fine un pareggio giusto ma che sicuramente lascia più soddisfatti gli ospiti visto il gol segnato al 93′. Una rete che stoppa l’urlo in gola dei padroni di casa che già stavano pregustando la vittoria ed il sorpasso in classifica.

Partita tesa quella giocata oggi allo “Scarcello” di Belvedere Marittimo. Mister Galliano, privo dei due calciatori più talentuosi, ovvero gli attaccanti Pizzini e Ramunno, si affida a Brunetti ed ai ritrovati Stamato a centrocampo e Condino in difesa (entrambi a pari merito migliori in campo). Gli ospiti di Mingrone scendono si schierano con il loro classico 4-3-3. Patera è il punto di riferimento in attacco, con Belardo e Mazza ai suoi lati pronti a scambiarsi di posizione. Le due squadre combattono su ogni palla ed il match ci mette un pò per decollare. La prima azione degna di nota è degli ospiti che al 32′ sono pronti a scattare in contropiede. Patera dalla sinistra la mette in mezzo per l’accorrente Mazza che calcia di potenza ma trova Greco sulla sua strada che si rifugia in corner. Sugli sviluppi dell’angolo è ancora Patera ad impegnare il numero 1 di casa. Il Cetraro non sta a guardare e con Brunetti al 38′ va vicino al vantaggio. La punizione dell’attaccante cetrarese però, trova Cetera pronto alla respinta. Allo scadere il duello si ripete, questa volta su azione, ma l’esito è sempre uguale. Il portiere si esalta sulla botta in diagonale di Brunetti. Il tempo finisce sullo 0-0.

Nella seconda frazione il Cetraro parte fortissimo. Al 4′, grande azione di Lombardo sulla sinistra che salta due avversari e la mette in mezzo per Stamato che arriva a rimorchio e tira botta sicura. Sembra gol ma un difensore salva sulla linea. E’ il preludio al vantaggio. Al 7′ Stamato dalla destra mette un gran cross sul secondo palo. La palla arriva a Iunti che di testa la rimette verso il centro dove c’è capitan Orsino che con un sinistro volante, la scaraventa in rete per l’1-0. Biancocelesti (oggi in rosso) in festa ma la partita cambia velocemente. Dopo 4 minuti infatti, il Cetraro rimane in 10. Succede tutto a seguito di un fallo subìto dal terzino Filippo del Cetraro che rimane a terra. Gli ospiti continuano a giocare e nel momento in cui viene interrotto il gioco gli animi sono bollenti. Ne fa le spese Magnone, mandato anzitempo sotto la doccia. Il Cetraro è con l’uomo in meno ma soffre poco. Il Krosia si rende davvero pericoloso solo con un colpo di testa di Lepera sul quale ancora una volta Greco salva. I minuti passano invano ed il Krosia non riesce a fare breccia tra la difesa compatta guidata da uno stoico Condino. Al 40′ la palla buona per il pareggio capita a De Vincenti che a tu per tu con Greco, dopo una veloce triangolazione, calcia di sinistro ampiamente a lato tra la disperazione dei suoi. Due minuti dopo, Cetraro in 9. Roveto, appena entrato, subisce fallo e reagisce. Errore gravissimo perchè l’arbitro Gervasi di Cosenza lo spedisce sotto la doccia ed assegna 7 minuti di recupero. Al terzo dei quali, su una punzione da sinistra, il Krosia trova l’insperato pari. De Vincenti di testa, si fa perdonare l’errore di pochi minuti prima, e gira in rete sul primo palo per il definitivo 1-1.

Il quinto posto, che ad oggi non significherebbe play-off per i punti di distacco superiori a 10 con la seconda in classifica, è per ora appannaggio del Krosia che conserva la lunghezza di vantaggio sul Cetraro e continua il suo positivo campionato. Per i padroni di casa un punto che lascia l’amaro in bocca per com’è arrivato. Ma la squadra c’è. Il rientro dei big non può che fa ben sperare mister Galliano. (Alessandro Storino)

Related posts