Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., clamoroso tonfo casalingo per Cosenza. Manna infuriato

Pallanuoto F., clamoroso tonfo casalingo per Cosenza. Manna infuriato

La formazione di Capanna perde 7-6 contro Pescara e compromette la stagione. Il patron valuta provvedimenti, ma non nei confronti del tecnico rossoblù.

Sconfitta incredibile per la Pallanuoto Cosenza, che fra le mura amiche subisce un inatteso stop dal Pescara. Brutta e inspiegabile la prestazione delle calabresi, incapaci di reagire contro una squadra che fino a questo punto del campionato non aveva mai realizzato il bottino pieno. Le ragioni della sconfitta sono da ricercare nei troppi errori, in una fase difensiva distratta e nella incapacità di far male alle avversarie.

Difficile trovare anche un colpevole fra le protagoniste in campo, perché la prova della Pallanuoto Cosenza non è stata all’altezza dei programmi di inizio campionato e di una società che ha gestito tutto senza intoppi ma che si vedrà costretta a rivedere qualcosa per evitare spiacevoli sorprese alla fine del torneo. La partita non ha infatti concesso nulla allo spettacolo, e le avversarie, che hanno meritato i tre punti, non hanno mostrato grandi cose, ma solo una particolare attenzione e la capacità, non da poco, di sfruttare i grossi errori delle cosentine. Dopo un primo tempo chiuso sul 2-1 per le padrone di casa, nel secondo le pescaresi si sono portate in vantaggio grazie alle reti di De Vincentiis e Zhang.

Poi solo Pallanuoto Cosenza, che si è portata sul 5-3 prima di un tremendo blackout. Tra il terzo e il quarto periodo di gioco, Sotireli ha raccolto alle proprie spalle la palla per 4 volte in due minuti e 20 secondi, e il Pescara si è trovato in vantaggio di due lunghezze. A nulla è servito il gol di Roberta Motta, e Cosenza è uscita incredibilmente sconfitta per 6-7. In classifica non si è mosso nulla, perché le dirette concorrenti hanno perso, ma il rammarico è grande per non aver sfruttato l’occasione migliore in campionato, contro una squadra che aveva raccolto fin qui un solo punto.

Il post partita è quindi duro. La società ha infatti comunicato di voler riflettere sulla situazione e che domani sarà affrontato tutto con lucidità ma in maniera decisa. La gara infatti era da vincere, per il campionato e per dedicare il successo al presidente Manna che ha annunciato provvedimenti. L’allenatore della Cosenza Pallanuoto Marco Capanna non è al momento in discussione.

PALLANUOTO COSENZA-PESCARA 6-7
(2-1; 2-2; 1-2; 1-2)
CITTA’ DI COSENZA: Sotireli, Citino, Di Claudio, De Cuia, Motta S. 1, Niu, D’Amico, Bonaparte, Pomeri, Presta 1, Motta R 3, Garritano 1, Manna. Allenatore: Capanna.
PESCARA: Nigro, Apilongo 1, Vidonis, Invernizi, Ranalli 2, Koide, Giordano, Cellucci, Perna, De Vincentiis 2, Colletta, Zhang 2, Maiorino. Allenatore: Gobbi
ARBITRI: Navarra e Severo
NOTE: Spettatori 150 circa. Espulsioni: Cosenza 3/9; Pescara 2/8 più un rigore

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it