Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il “Barone” torna in panchina: il Cutro ingaggia Tonino Curcio

Il “Barone” torna in panchina: il Cutro ingaggia Tonino Curcio

Dopo l’esonero di Carmine Leone, arrivato domenica dopo l’ennesima sconfitta, il Cutro sistema la panchina e trova l’accordo fino al termine del campionato con l’allenatore cetrarese Antonio Curcio, conosciuto nel mondo del calcio come il “Barone”. 

Fermo da due stagioni dopo aver condotto il San Lucido alla salvezza in Promozione, avrà il compito di portare la squadra crotonese alla salvezza visto che oggi la classifica non è positiva se si considera che la formazione è al penultimo posto davanti al Roggiano.

Curcio, tecnico navigato ed esperto dell’Eccellenza, si gioca una grande chance per rientrare alla grande nel calcio dilettantistico calabrese. Un’impresa non impossibile anche se dovrà rivitalizzare una squadra in crisi che nell’ultimo periodo non è riuscita a mantenere un ritmo positivo.

Il curriculum di Curcio è una garanzia. Ha vinto tantissimi campionati: da Praia a San Marco, dove grazie a un lavoro fantastico riuscì ad inanellare dieci vittorie consecutive, portando la formazione normanna per la prima volta in Eccellenza. Andò male, però, l’anno successivo al Roggiano. Non si possono dimenticare, inoltre, le stagioni vissute con la maglia dell’Acri.

Cosenza Channel lo ha raggiunto telefonicamente dopo la stretta di mano col club crotonese: «Sono felice di poter allenare una squadra importante come il Cutro, per me è un vero onore. Avevo tanta voglia di rimettermi in gioco dopo l’infortunio alla gamba e sono convinto che ci siano tutte le condizioni per salvare il Cutro. Saranno sei partite che dovremo affrontare come se fossero tutte finali. Ho piena fiducia nei ragazzi, domenica contro la Luzzese daremo le risposte che la società si attende dal campo». (Alessandro Storino)

Related posts