Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stalker incallito anche l’8 marzo. Deve intervenire la polizia

Stalker incallito anche l’8 marzo. Deve intervenire la polizia

Gli agenti sono stati costretti ad intervenire in soccorso di una donna che danni subisce le morbose attenzioni di uno stalker incallito.

Gli uomini della Polizia di Stato della Questura di Cosenza, a seguito di una richiesta di aiuto nella trascorsa serata di ieri, sono intervenuti in soccorso di una donna che danni subisce le morbose attenzioni di uno stalker incallito.

La donna, a seguito dei continui atti persecutori perpetrati nei suoi confronti e del perdurare stato di ansia e paura in lei generati, ha dovuto cambiare il suo stile di vita.

Nell’occasione della festa della donna, lo stalker, approfittando dell’assenza del portiere dello stabile, è riuscito ad entrare nel condominio della vittima ed ha posizionato un mazzo di mimose in corrispondenza dell’ingresso della stessa.

Nel soddisfatto gesto appena compiuto, l’uomo permaneva nei pressi dell’abitazione impedendo alla donna, già provata da numerosi atti persecutori, di uscire da casa.

Gli uomini della voltante, immediatamente intervenuti a seguito della tempestiva richiesta di aiuto sul 113, individuavano e bloccavano dopo una breve ricerca lo stalker che nel frattempo si stava allontanando.

L’uomo, oltre ad essere deferito all’Autorità Giudiziaria, veniva allontanano dai luoghi frequentati dalla donna e diffidato dal continuare nella sua condotta.

Massima è l’attenzione e la sensibilità alla suddetta tematica del Questore Liguori, che ieri ha posizionato il Camper Antistalking in Piazza 11 Settembre.

Related posts