Tutte 728×90
Tutte 728×90

Stranges-Red Bull Salisburgo: prove tecniche d’intesa

Stranges-Red Bull Salisburgo: prove tecniche d’intesa

Stranges è piaciuto in Austria e gli osservatori dei Red Bull scenderanno a Cosenza entro la fine della stagione per rivedere il ragazzo. Saltata invece la due giorni tedesca con l’Unterhaching per un problema fisico che ha tenuto fermo il calciatore.

E’ tornato alla base martedì Marco Stranges. L’attaccante del Cosenza classe 1999, ha concluso brillantemente il suo provino in Austria con la maglia dei Red Bull Salisburgo. Le parti si rivedranno da qui alla fine della stagione con l’arrivo degli osservatori austriaci direttamente a Cosenza, visto che il calciatore è piaciuto tanto. Il programma iniziale della trasferta d’oltralpe, prevedeva due giorni di allenamento in Austria ed altri due in Germania con l’Unterhaching, squadra satellite del Bayern Monaco. Ma la tappa tedesca è saltata, visto che al termine del secondo giorno di allenamento in Austria, il calciatore è stato fermato da un piccolo infortunio: un’infiammazione al pube che lo ha tenuto fermo fino a venerdì. Tra l’altro, ancora oggi Stranges non ha ripreso gli allenamenti nemmeno con il Cosenza (ed a quanto pare la cosa ha fatto storcere il naso a qualcuno della società rossoblù…).

Appuntamento quindi all’arrivo degli osservatori austriaci a Cosenza. Sarà l’occasione per fare il punto della situazione sul futuro di questo promettentissimo ragazzo al quale si sono interessate anche diverse squadra in Italia. Proprio prima della partenza per l’Austria infatti, sono arrivate al Cosenza richieste da parte di altre società di serie superiore, per portare Stranges al Torneo di Viareggio da aggregato. Infatti, come recita il regolamento della manifestazione: “Le squadre partecipanti alla Viareggio Cup potranno utilizzare tutti i calciatori tesserati sia a titolo definitivo che in prestito nella corrente stagione sportiva. Potranno utilizzare come prestiti, fino ad un massimo di n° 3 (tre), giocatori federalmente appartenenti alla società partecipante ma in prestito ad altre società, oppure potranno optare per n° 2 (due) giocatori federalmente appartenenti alla società partecipante alla Viareggio Cup, ma in prestito ad altre società e per il prestito di n° 1 (uno) giocatore appartenente a società diversa. Tali prestiti, fissi non intercambiabili, potranno essere usufruiti per tutta la durata della Viareggio Cup”. Sarebbe stata anche quella una buona occasione per Stranges, ma vuoi per la scelta di andare in Austria, vuoi per i problemini fisici evidenziati, non se n’è poi fatto nulla.

Non resta che aspettare la fine di questa storia. Da una parte sarebbe un peccato per il Cosenza perdere un calciatore come Stranges. Ma dall’altro sarebbe ingiusto tarpare le ali ad un ragazzo che ha la possiblità di giocarsi una carta così importante per il proprio futuro. (Alessandro Storino)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it