Cosenza Calcio

La fondazione Roberta Lanzino al Marulla: «Il Cosenza e lo sport veicolino il nostro messaggio»

Domani il club rossoblù lancerà un convinto no alla violenza sulle donne. Il direttore generale Federico: «Altre iniziative in cantiere, a breve con i migranti».

Il Cosenza calcio domani lancerà un altro messaggio significativo. Se dal punto di vista sportivo ancora si è lontani dal lottare per la Serie B, in campo sociale non ci sono rivali. Il club del presidente Guarascio è primo in classifica in senso assoluto. I biglietti omaggio sono andati a ruba e sugli spalti del Marulla ci saranno tante tifose che hanno scelto di supportare la società nell’iniziativa contro la violenza sulle donne. Verrà diffuso un messaggio dallo speaker dello stadio, le squadre entreranno sul terreno di gioco con uno striscione e gli atleti verranno accompagnati da tanti bambini. Insomma, il contesto ideale per vivere una giornata di sport.

Il tutto è figlio della partnership con la Fondazione Roberta Lanzino, rappresentata in giornata dai suoi vertici nel corso di una conferenza stampa congiunta con il Cosenza. «Un ringraziamento particolare va alla professoressa Matilde Lanzino e alla sua fondazione – ha detto il direttore generale del Cosenza Calcio Carlo Federico – Siamo molto sensibili alle tematiche sociali e si tratta solo del primo di una serie di incontri. Ieri abbiamo sostenuto la ricerca oncologica, una delle prossime tematiche riguarderà i migranti. La società ha inteso mettersi a disposizione e veicolare messaggi di tale importanza. Purtroppo viviamo quotidianamente la violenza sulle donne e siamo lieti di spenderci al fianco di chi combatte tale piaga».

La presidentessa Matilde Lanzino ha spiegato come il tema della violenza sulle donne sia «quasi diventato una moda». «La nostra fondazione – ha aggiunto – è radicata sul territorio non solo in Calabria, ma anche a Roma. In più è presente in diverse scuole con una serie di progetti. L’obiettivo principale è stare accanto a chi ha già subito una ferita e a chi ha bisogno di essere accompagnata lungo il percorso “di uscita”. Lo sport ci offre un’ulteriore possibilità, domani saremo allo stadio con la speranza che ci siano tante donne e che nessuna abbia più bisogno di noi».

La responsabile dell’accoglienza Gloria Leone ha sottolineato un aspetto di non secondaria importanza. «La fondazione è attiva anche per i bambini, perché sono loro i più esposti in situazioni di pericolo». A supporto di ciò, tocca alla professoressa Giovanna Infusino sensibilizzare i ragazzi direttamente negli istituti. «La Fondazione Roberta Lanzino mi ha dato questa opportunità dopo 40 di lavoro. La grande intuizione di Matilde è stato capire che tutto doveva passare attraverso una rivoluzione culturale lenta, quindi dalle scuole. E’ fondamentale parlare nei licei non tanto della cronistoria delle violenze, ma dell’educazione buona. Se si riconoscono i valori positivi della vita, si riconoscono soprattutto quelli che buoni non sono. La violenza può essere a vari livelli, ma si manifesta a piccoli dosi già con la prevaricazione e con l’impostazione arrogante di voler assolutamente cooptare l’altro. Serve un’educazione positiva, pertanto, finalizzata a riconoscersi e a conoscere ciò che si vuole». (Antonio Clausi)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina