Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Angelis: “L’esultanza? Tengo al Cosenza e sono contento per i ragazzi”

De Angelis: “L’esultanza? Tengo al Cosenza e sono contento per i ragazzi”

Il tecnico del Cosenza, a fine gara, commenta: “La tensione l’ha fatta da padrone soprattutto all’inizio. L’Andria veniva da un buon momento. Siamo stati bravi a sfruttare i loro errori. E dopo il gol ci siamo liberati e il pallone non pesava più come prima”.

Prima vittoria al San Vito per De Angelis. Alla quarta dinanzi ai propri tifosi il tecnico chiama i suoi alla “battaglia” sportiva. E la prestazione consente ai rossoblu di vincere al cospetto di una squadra, l’Andria, che aveva perso solo una gara nelle ultime venti. Questo il commento a fine gara del tecnico rossoblu. “L’esultanza? La sia fa in Champions perché non in Lega Pro. Io tengo al Cosenza e a Cosenza. Serviva vincere per l’autostima dei ragazzi. Anche perché abbiamo sempre fatto la prestazione e questi ragazzi meritavano di più. So i sacrifici che i ragazzi stanno facendo e alla fine ho esultato in quel modo anche per loro. La tensione l’ha fatta da padrone soprattutto all’inizio. L’Andria veniva da un buon momento. Siamo stati bravi a sfruttare i loro errori. E dopo il gol ci siamo liberati e il pallone non pesava più come prima. Tant’è che abbiamo raddoppiato e potevamo anche triplicare”. Poi De Angelis precisa. “Statella? Ottima gara ma lui ha queste caratteristiche e sappiamo il suo grande lavoro. Poi l’avevamo studiata alla vigilia. Sono contento per lui visto che gli serviva il gol anche se sulle prestazioni devo dire che ha sempre dato il massimo. Gli ultimi 5’? Sapevamo che loro nel gioco aereo erano forti. Ci siamo abbassati troppo ma siamo stati bravi a ripartire. Però tolto il gol e il colpo di testa con parata di Perina credo che non abbiamo concesso molto”. (co.ch.)

Related posts