Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il sindaco Occhiuto annuncia: «Il bando per l’appalto dei rifiuti è pronto». Atti trasmessi all’Anac

Il sindaco Occhiuto annuncia: «Il bando per l’appalto dei rifiuti è pronto». Atti trasmessi all’Anac

Lo scorso 11 marzo il gruppo di lavoro incaricato della predisposizione degli atti della nuova gara d’appalto per l’affidamento del Servizio Integrato di Igiene Urbana della città di Cosenza, ha completato l’istruttoria dopo averne ultimato le verifiche. Il bando è dunque pronto.

E nella giornata di oggi, in applicazione delle linee guida impartite dal sindaco Mario Occhiuto in merito alla trasparenza e alla legalità, sono stati trasmessi all’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione)  gli atti di gara definitivi con una lettera a firma del primo cittadino nella quale si spiega nel merito la richiesta di vigilanza collaborativa preventiva insieme alla richiesta di comunicazione preventiva di una lista di candidati ai commissari di gara.

Nella domanda di supporto siglata da Occhiuto si legge: «Con riferimento all’art. 4, comma 1, del “Regolamento in materia di vigilanza e accertamenti ispettivi”, richiamato dall’art 27 del “Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza in materia di contratti pubblici” del 15 febbraio 2017 e considerato operativo fino all’entrata in vigore del redigendo Regolamento di vigilanza collaborativa, il sottoscritto Sindaco del Comune di Cosenza, in qualità di legale rappresentante della stazione appaltante, chiede a codesta Autorità di svolgere un’attività di vigilanza preventiva, finalizzata a verificare la conformità degli atti di gara alla normativa di settore e all’individuazione di clausole e condizioni idonee a prevenire tentativi di infiltrazione criminale, per la procedura aperta, sopra soglia comunitaria, finalizzata all’affidamento del Servizio Integrato di Igiene urbana della citta’ di Cosenza.

Il sottoscritto precisa che la richiesta è motivata dalla necessità di prevenire possibili tentativi di infiltrazione criminale, trattandosi di appalto del valore di circa 44 milioni di euro, in una regione con ricorrenti indici di elevato rischio corruttivo. Al fine di una corretta valutazione si allega alla presente una copia del Bando di gara e del Capitolato speciale d’appalto. Il Sindaco con l’occasione preannuncia la richiesta di una lista di candidati a commissari di gara, iscritti all’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici, che sarà effettuata a codesta Autorità successivamente alla presentazione delle offerte, come previsto dalla normativa in vigore».

«Nel segno della massima trasparenza proseguiamo lungo la strada intrapresa già da diversi anni – dichiara Mario Occhiuto in relazione all’atto odierno – In merito alle gare d’appalto più importanti, basta infatti ricordare che, per quanto riguarda ad esempio gli affidamenti di piazza Bilotti, delle Cooperative sociali e dei lavori del Cimitero, ci siamo rivolti a suo tempo alla Prefettura richiedendo un supporto per la composizione delle rispettive commissioni di gara. Adesso, nel caso della gestione del ciclo dei rifiuti, ci rivolgiamo all’ANAC perché tutto continui ad essere supervisionato da tale autorità scongiurando infiltrazioni e anomalie».

Related posts