Tutte 728×90
Tutte 728×90

Resti umani tra le reti dei pescatori. A Rocca Imperiale tirati su un cranio e delle ossa

Resti umani tra le reti dei pescatori. A Rocca Imperiale tirati su un cranio e delle ossa

Macabra scoperta fatta da alcuni pescatori appartenenti al peschereccio “Nicola Andrea”. Il fatto è avvenuto nello specchio di mare antistante Rocca Imperiale, nello Ionio cosentino

Alcuni pescatori hanno trovato nelle loro reti dei resti umani. Il fatto è avvenuto nello specchio di mare antistante Rocca Imperiale, nello Ionio cosentino.  Il peschereccio “Nicola Andrea”, tirando a bordo le reti, ha trovato tra il pescato anche un cranio e alcune ossa che sembrerebbero appartenere ad un essere umano.

I carabinieri della compagnia di Corigliano Calabro, subito avvertiti, hanno atteso il peschereccio al rientro in porto, sequestrando quanto rinvenuto. In attesa di riscontri, si ipotizza però che i resti possano appartenere ad un uomo scomparso nell’ottobre scorso nel vicino materano, durante una battuta di pesca.

Related posts