Tutte 728×90
Tutte 728×90

Usura bancaria, prosciolto in udienza preliminare il direttore della banca “Carime”

Usura bancaria, prosciolto in udienza preliminare il direttore della banca “Carime”

E’ stato prosciolto perché il fatto non costituisce reato il direttore della agenzia numero due “Banca Carime” di Cosenza, ora “Ubi Banca”, Raffaele Scarpelli accusato di usura bancaria. Accuse, tuttavia, scioltesi come neve al sole a seguito delle indagini difensive fatte dall’avvocato Franz Caruso, difensore dell’imputato che oggi in udienza preliminare ha avuto finalmente giustizia.

Una vicenda giudiziaria tormentata e abbastanza complessa, quella conclusasi oggi davanti al giudice per l’udienza preliminare Salvatore Carpino, visto che il caso era stato per due volte archiviato dalla procura di Cosenza, la quale fu costretta a formulare l’imputazione coatta al termine della seconda udienza camerale.

La somma contestata dalla parte civile costituitasi attraverso l’avvocato Antonio Iaconetti, è di 35mila euro derivata da un contratto di mutuo ipotecario stipulato nel 2003, secondo chi accusava con interessi usurai.

Dalle indagini difensive portate avanti dall’avvocato Caruso è emerso che in realtà c’era stato un problema sul sistema informatico della banca, al quale era stato affidato il compito di rilevare informaticamente l’eventuale superamento dei tassi soglia. 

Quando si stipulò il mutuo nel mese di marzo, il tasso applicato era inferiore al tasso soglia di marzo 2003. Nel mese di aprile, quando si concluse il contratto di stipula, il tasso soglia scese rispetto al tasso applicato nel mese di marzo. L’interesse applicato, quindi, era diventato superiore al tasso soglia. La pratica passò perché non fu rilevato il superamento del tasso soglia, dando l’autorizzazione al direttore Scarpelli che non aveva alcuna intenzione di applicare interessi di usura.

Sulla base di questo errore, sui quali hanno riferito anche i dipendenti della banca, e sulla base di una recente sentenza della Cassazione (per configurarsi il reato di usura bancaria deve esserci dolo diretto, escludendo dolo eventuale o culpa in eligendo o in vigilando), il gup ha prosciolto Scarpelli perché il fatto non costituisce reato, così come chiesto anche dalla procura di Cosenza rappresentata in udienza dal pubblico ministero Giuseppe Visconti. Come responsabile civile si era costituita anche la Ubi Banca. (Antonio Alizzi)

Related posts