Tutte 728×90
Tutte 728×90

Juve Stabia, c’è l’incognita del modulo. Ma Kanoute ha recuperato

Juve Stabia, c’è l’incognita del modulo. Ma Kanoute ha recuperato

Carboni tra 3-5-2 o 4-3-3. Le Vespe al Marulla senza Paponi, Ripa, Atanasov e Montalto, ma con un organico ugualmente di grande qualità. A Capodaglio i compiti di regia.

Per parlare della Juve Stabia non si può non partire dal 30 dicembre. Quel giorno le Vespe chiusero il 2016 al primo posto in classifica insieme a Lecce e Matera. Tutto lasciava presagire che nel 2017 avrebbero lottato fino alla fine per la promozione diretta. Gennaio, invece, ha regalato agli sportivi campani e, più in generale agli amanti della Lega Pro, una sorpresa dietro l’altra. Dopo l’interruzione del rapporto con il ds Pasquale Logiudice (qui l’intervista rilasciata a CosenzaChannel), la squadra è stata letteralmente snaturata con la partenza di Sandomenico, Zibert e Liotti e gli arrivi di Cutolo, Giron, Matute, Paponi, Santacroce e Manari. L’obiettivo era migliorarsi, l’esito è stato dei peggiori.

Nel 2017 si è registrata solo la vittoria in trasferta a Vibo Valentia e poi tre pareggi e quattro sconfitte che hanno costretto gli uomini di Fontana ad abbandonare qualsiasi speranza salto di categoria dalla porta principale. Anzi, l’ultimo ko casalingo con la Paganese è costato la panchina al tecnico, sostituito con Guido Carboni.

La Juve Stabia deve difendere il quarto posto in classifica dagli assalti della Virtus Francavilla e rilanciare le proprie ambizioni a partire dalla trasferta del Marulla contro il Cosenza. Il tutto con la trattativa tra il patron Manniello e una cordata israeliana guidata dall’agente Fifa Kraus sullo sfondo.

Le Vespe possono utilizzare due moduli: il 3-5-2 e il 4-3-3, forti comunque di un organico davvero importante nonostante le assenze delle due punte centrali Ripa e Paponi, entrambi esclusi dall’elenco dei convocati insieme allo stopper Atanasov e alla punta Montalto. Il 4-3-3 sembra ad oggi, in virtù del recupero di Kanoute, lo schema più probabile. Sarebbe proprio quest’ultimo ad agire al centro dell’attacco con Marotta e Cutolo (o Lisi in posizione più avanzata) ai suoi lati. A centrocampo la regia è un affare privato di Capodaglio, con Matute e Izzillo ai suoi lati. Occhio però a Mastalli (scuola Milan) che scalpita, solo panchina per Salvi. In difesa torna Morero che giocherà al fianco di Santacroce e non i. Cancellotti e Liviero completeranno il pacchetto a protezione di Russo. (Alessandro Storino)

JUVE STABIA (4-3-3): Russo; Cancellotti, Santacroce, Morero, Liviero; Matute, Capodaglio, Izzillo; Marotta, Kanoute, Cutolo. A disp.: Bacci, Allievi, Camigliano, Giron, Esposito, Mastalli, Salvi, Lisi, Manari, Rosafio, Tabaglio. All.: Carboni

Related posts