Tutte 728×90
Tutte 728×90

La panchina salva il Cosenza. A Caserta Mendicino risponde a De Marco (1-1)

La panchina salva il Cosenza. A Caserta Mendicino risponde a De Marco (1-1)
Photo Credit To Giuseppe Scialla

Decisivi i cambi per strappare un punto al Pinto dopo un primo tempo disputato male dagli uomini di De Angelis. L’attaccante, insieme alla verve di Letizia, riagguanta i padroni di casa.

A Caserta non si va oltre l’1-1 e in classifica per le due squadre cambia poco nonostante il ko di Andria, Catania e Fondi. I Falchetti hanno giocato decisamente meglio fino al break, trovando il vantaggio con un eurogol di De Marco. Il Cosenza ha invece reagito nella ripresa grazie agli uomini subentrati dalla panchina. Mendicino, autore del pari, e Letizia hanno regalato rispettivamente concretezza e imprevedibilità ad una squadra altrimenti sottotono.

Alla lettura delle formazioni si nota subito come con Calamai e Mungo a centrocampo giochi Ranieri. Il tridente d’attacco è invece formato da Statella e Cavallaro ai lati di Baclet: sono queste le scelte di De Angelis. Il tecnico romano deve fare a meno anche di Tedeschi rimasto a casa a causa di gravi problemi personali. Il 4-3-3 del Cosenza si oppone al 4-3-1-2 disegnato da Tedesco per la sua Casertana.

Sono i padroni di casa a mostrarsi più propositivi tenendo in mano il pallino del gioco e affidando a Rajcic il compito di dettare i ritmi del gioco. Il Cosenza non riesce a rendersi mai pericoloso, nemmeno quando ci sarebbe da ripartire come è nel dna della squadra. I falchetti conquistano la zona nevralgica del campo e cercano di allargare la manovra sfruttando le sovrapposizioni dei terzini e delle mezzali. Cisotti alle spalle delle punte si muove molto, ma spesso sbatte contro la retroguardia calabrese. Al 34’ il vantaggio. Ramos viene pescato sulla sinistra, il terzino avanza e si accentra mentre i rossoblù ospiti si schiacciano in area. Così facendo lasciano spazio a De Marco di ricevere, prendere la mira e togliere le ragnatele dal sette. Al rientro negli spogliatoi i tiri in porta di Baclet e compagni sono zero.

Nella ripresa De Angelis cambia dopo pochi minuti. Fuori uno spento Cavallaro e dentro Letizia. E’ 4-2-3-1 con Mungo a destra e Statella a sinistra. La verve sembra leggermente migliore specialmente grazie all’ex Foggia che dà fastidio tra le linee. Altro cambio azzeccato è quello di Mendicino che è l’uomo che pareggia la partita a margine di una buona azione corale dei Lupi, iniziata proprio da Letizia e rifinita con un cross basso da Corsi. In mezzo un’occasione per Mungo sventata da Ginestra e poco altro. Sul finale una chance per parte: zuccata di Lorenzini salvata sulla linea e contropiede sprecato dagli ospiti che sarebbe potuto valere oro.

CRONACA.
1′ Partiti, primo pallone per il Cosenza.
5′ Mungo ferma Cisotti con un fallo da dietro: giallo.
6′ Punizione di Rajcic, testa di Rainone, palla alta.
7′ Nel Cosenza è Ranieri che giostra davanti alla difesa nel suo ruolo naturale di registra. Calamai è sul centrosinistra, mentre Mungo dalla parte opposta.
9′ Corsi sfonda ed entra in area centralmente, Mungo però non riesce ad impattare sull’assist del compagno.
25′ Partita molto bloccata, con la Casertana a far girare palla e il Cosenza che non lascia spazio.
34′ De Marco porta in vantaggio la Casertana. Ramos appoggia dietro per l’accorrente centrocampista che lascia partire un destro imparabile che si insacca all’incrocio: 1-0.
38′ E’ Ciotola a sfiorare il 2-0 con un altro missile che sfiora il sette alla sinistra di Perina.
40′ Preso il gol, il Cosenza passa al 4-2-3-1 con Mungo sulla stessa linea di Cavallaro e Statella alle spalle di Baclet.
45′ Squadre negli spogliatoi senza recupero.
SECONDO TEMPO.
1′ In campo gli stessi undici del primo tempo. Batte la Casertana.
3′ Carriero ci prova dalla distanza, palla al lato.
7′ Esce Cavallaro ed entra Letizia.
8′ Il Cosenza, sempre col 4-2-3-1, si sistema con Letizia alle spalle di Baclet, Statella a sinistra e Mungo a destra.
10′ Nella Casertana dentro Giorno per Carriero.
11′ Slalom di Letizia in mezzo ad una selva di gambe e tiro a giro. La mira non è precisa.
12′ Il Cosenza si rende ancora pericoloso. Cross di Mungo, Finizio provvidenziale ad anticipare in corner con Letizia pronto a fare gol.
14′ Occasionissima per Mungo. Calamai lo pesca eludendo il fuorigioco, Ginestra esce a valanga e gli nega il gol.
17′ E’ il momento di Mendicino, gli fa posto uno spento Baclet.
20′ Azione della Casertana che porta Corado a fare da sponda per Ciotola. Il tiro è fuori misura.
21′ Mendicino trova un buon varco in area avversaria e serve Mungo che da buona posizione calcia in bocca a Ginestra.
22′ Nella Casertana dentro Magnino per Ciotola.
30′ Pareggio del Cosenza. Letizia salta l’uomo ed apre a ventaglio per Corsi. Il cross basso pesca Mendcino che fa 1-1.
33′ Dentro Lorenzini per De Marco, autore del primo gol, nella Casertana.
36′ Ultimo cambio anche per De Angelis: dentro Criaco e fuori Statella.
40′ Angolo della Casertana una carambola porta Lorenzini a colpire di testa a botta sicura. Sulla linea c’è Mungo a dire di no e a salvare.
41′ Contrasto Corsi-Cisotti in area: i padroni di casa gridano al rigore, l’arbitro sorvola.
42′ Contropiede del Cosenza con Mungo che da buona posizione calcia a giro: non va.
45′ Concessi 3′ di recupero
45’+3 Contropiede del Cosenza con Letizia, ma Ginestra dice di no ad un tiro di D’Orazio.

 

Il tabellino:
CASERTANA (4-3-1-2): Ginestra; Finizio, D’Alterio, Rainone, Ramos; Carriero (10′ st Giorno), Rajcic, De Marco (33′ st Lorenzini); Cisotti; Corado, Ciotola (22′ st Magnino). A disp.: Fontanelli, Simone, Diallo, Petricciuolo, Colli, De Filippo, Orlando, Taurino. All.: Tedesco
COSENZA (4-3-3): Perina; Corsi, Blondett, Pinna, D’Orazio; Mungo, Ranieri, Calamai; Statella (36′ st Criaco), Baclet (17′ st Mendicino), Cavallaro (7′ st Letizia). A disp.: Saracco, Meroni, Madrigali, D’Anna, Bilotta, Criaco, Caccetta, Capece. All.: De Angelis
ARBITRO: Prontera di Bologna
MARCATORI: 34′ pt De Marco (Ce), 30′ st Mendicino (Cs)
NOTE: Spettatori circa 1500 con rappresentanza ospite. Espulsi: -; Ammmoniti: Mungo (Cs), Inizio (Ce), D’Alterio (Ce), Giorno (Ce); Corner: 7-4; Recupero: 0′ pt – 3′ st

Related posts